Verso il Genoa: Fonseca lancia Mayoral. Pellegrini, Mancini, Cristante e Spinazzola in Nazionale

I quattro giallorossi raggiungeranno il resto degli Azzurri in tempi concordati con le autorità sanitarie. Ufficializzato il fallimento dell’OPA. Intanto la Roma femminile pareggia 2 a 2 con la Fiorentina

di Redazione, @forzaroma

Giornata di vigilia per la Roma, partita quest’oggi alla volta di Genova ed attesa dal settimo impegno stagionale in campionato. La sfida contro il Genoa di Rolando Maran sarà occasione ghiotta per i giallorossi di accorciare in classifica su alcune delle pretendenti al quarto posto, considerati i tanti scontri diretti in programma in questa giornata. Paulo Fonseca in conferenza stampa non ha mostrato alcun tipo di preoccupazione per l’assenza di Edin Dzeko causa Covid-19, evitando inoltre ogni commento riguardo la delicata situazione materializzatasi in queste ore in casa Lazio: “Posso parlare solo di quello che succede qui, del rigore e di tutto ciò che facciamo qui. Non posso parlare di altro”.

Al centro dell’attacco arriva invece la conferma definitiva da parte del tecnico: Mayoral domani giocherà”. Tanta curiosità attorno allo spagnolo, chiamato al salto di qualità alla prima da titolare in Serie A dopo i due gol siglati contro il Cluj in Europa League. Sarà ovviamente della partita anche Roger Ibanez, per il quale sarebbero giunte in quel di Trigoria diverse manifestazioni di interesse, tra cui due proposte da circa 30 milioni presentate da Siviglia e Atletico Madrid. La risposta è stata la stessa fatta recapitare al Leicester la scorsa estate: “No grazie, il brasiliano resta qui”. Assente invece, come previsto, Carles Perez, ancora alle prese con un problema muscolare.

Il buon momento giallorosso non è passato inosservato ed ha convinto il c.t. Roberto Mancini, positivo al coronavirus, a chiamare in Nazionale ancora una volta Pellegrini, Cristante, Mancini e Spinazzola: i quattro tuttavia, trovandosi ad oggi in isolamento fiduciario, potranno raggiungere il ritiro dell’Italia soltanto nei tempi concordati con le autorità sanitarie competenti.

C’è un’altra Roma che intanto, sul campo, continua a vivere un momento diametralmente opposto rispetto a quello della prima squadra giallorossa: si tratta della femminile, che oggi allo Stadio tre Fontane ha centrato soltanto un deludente pareggio per 2 a 2 contro la Fiorentina. Un risultato che ha lasciato ancora una volta con l’amaro in bocca l’allenatrice Betty Bavagnoli: “Raccogliamo poco rispetto a quanto produciamo, dobbiamo imparare ad essere più ciniche”.

Occhi puntati anche sulle questioni societarie: è arrivata nella giornata odierna l’ufficialità del fallimento dell’Opa, con i Friedkin che si assicurano al momento l’86,8% delle quote societarie. Nessun delisting dunque al momento, con i giallorossi destinati, almeno a stretto giro di posta, a rimanere quotati in Borsa. Sono stati ratificati anche i pagamenti allo staff dirigenziale in riferimento alla passata stagione: a Guido Fienga il compenso più cospicuo.

 

Iacopo Erba

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy