Roma, ecco quanto guadagnano i dirigenti: a Fienga 750mila euro nel 2019-2020

Ufficializzati i compensi della scorsa stagione: a Baldissoni 714mila euro. Ma nessuno guadagna più di Paratici

di Redazione, @forzaroma

Claudio Lotito ha percepito i primi compensi da quando è patron della Lazio ma nessuno, neanche lontanamente, riesce a raggiungere i guadagni di Fabio Paratici, tra gli amministratori e i dirigenti con responsabilità strategiche dei club italiani quotati in Borsa, scrive Marco Iaria su “La Gazzetta dello Sport”.

Come ogni anno, prima delle rispettive assemblee, le società presenti a Piazza Affari mettono a disposizione dei soci la relazione sulla remunerazione. In Italia sono tre le squadre sul mercato azionario: Juventus, Lazio e Roma. A Lotito sono andati 600mila euro a titolo di remunerazione del 2019-20.

Passando alla Roma, la scorsa stagione è stata la prima a pieno regime per l’amministratore delegato Guido Fienga, successivamente confermato dal nuovo proprietario Friedkin: la sua retribuzione è stata pari a 750mila. Lievemente superiore a quella di Mauro Baldissoni, che ha percepito 714mila euro in qualità di vicepresidente e direttore generale: il suo contratto era stato prolungato fino al giugno 2021 ma a settembre è stato risolto anticipatamente, con conseguente transazione da 1,4 milioni. Agli altri dirigenti giallorossi sono andati 2,6 milioni per il 2019-20.

Il top player tra i dirigenti delle quotate è, senza dubbio, Fabio Paratici, chief football officer della Juventus. Anche la scorsa stagione, nonostante un bilancio falcidiato dalla pandemia, si è portato a casa 2,9 milioni. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy