Veretout: “Ieri abbiamo fatto bene, ma possiamo migliorare e fare grandi cose”

Veretout: “Ieri abbiamo fatto bene, ma possiamo migliorare e fare grandi cose”

Il francese: “I tre punti col Bologna ci danno fiducia. Fonseca importante nella mia scelta di venire, ma volevo i giallorossi”

di Redazione, @forzaroma

La vittoria della Roma con il Bologna, in gran parte è anche merito suo. Jordan Veretout ha impressionato tutti con quello scatto al 93′ che ha spaccato in due i rossoblù e ha aperto le porte al gol giallorosso. L’ex Fiorentina questa mattina ha raccontato le sue impressioni sul match e sul futuro ai microfoni del club romanista.

Che importanza ha la vittoria di ieri?
Una vittoria importante, abbiamo giocato con una squadra forte. L’importante è vincere per il morale della squadra. Ci dà fiducia. E bello vincere all’ultimo secondo. Dobbiamo continuare a lavorare tutti insieme, possiamo fare ancora meglio. Ieri abbiamo fatto una buona partita.

Cosa hai pensato all’ultima azione, quando ti sei fatto tutto il campo?
Mi sento molto bene, sono contento. Ho preso la palla all’ultimo momento e sono andato. Abbiamo fatto un gran gol, con un bell’assist di Pellegrini e un gran gol di Dzeko.

Quando hai subìto il fallo alla fine hai pensato di buttarti a terra anziché continuare?
Se mi avessero fatto quel fallo la partita sarebbe finita, ho preferito continuare e provarci.

Nel primo tempo qualità del palleggio migliorata…
Vero, abbiamo fatto bene ma dobbiamo ancora migliorare nei 30 metri finali. Lavorando così tutti insieme possiamo fare bene.

Sulla capriola finale…
Non lo so, è venuta così (ride, ndr). La cosa importante erano i 3 punti.

Sembra che vi divertiate tanto a giocare.
Sì, quando siamo in campo siamo contenti di rappresentare la Roma e il nostro è un bel gioco. Sul campo possiamo fare grandi partite tutti insieme.

Sulla telefonata di Fonseca…
La Roma è una grande squadra. Volevo crescere di livello dopo la Fiorentina e sono contento di essere qui. La telefonata è stata importante, l’allenatore è importante in una squadra e lui mi ha convinto, ma sarei venuto anche senza di lui. La Roma mi piace tanto, anche per i tifosi, per lo stadio e per la squadra.

Che giocatore è Veretout?
Mi piace dare il 100% per la squadra ed esaltare gli altri giocatori. Mi piace andare avanti, ma anche prendere la palla e far giocare gli altri. Amo anche difendere e fermare un avversario. Mi piace fare tutto.

Dopodomani c’è Roma-Atalanta…
L’Atalanta è forte, hanno pareggiato all’ultimo secondo ieri. Dobbiamo fare un’altra bella partita per vincere. Ora dobbiamo lavorare e riposare, sicuramente mercoledì saremo pronti.

Sul gruppo.
Siamo tanti calciatori forti. Possiamo fare tutto, siamo una squadra e questo è il modo di arrivare più in alto possibile. Tutti sono importanti, dobbiamo fare il massimo per vincere. Non è importante andare in panchina, ma vincere per la squadra.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy