Trapattoni su Ilary Blasi: “Le mogli devono fare le mogli”

L’ex ct azzurro si scaglia contro lady Totti: “Le donne devono essere al fianco dei loro mariti e sostenerli, ma se si mettono a parlare delle questioni di campo diventa poi un caos, non devono interferire”

di Redazione, @forzaroma

Anche Giovanni Trapattoni, ex commissario tecnico della Nazionale italiana, ha da dire la sua sul caso Totti innescato dalle parole della moglie, Ilary Blasi, particolarmente critica nei confronti di Spalletti. “Ripeto, ho sempre detto ai calciatori – spiega il Trap a TMWche le mogli devono fare le mogli e non interferire nelle questioni di campo. E’ chiaro che devono essere al fianco del marito e sostenerlo ma se si mettono a parlare delle questioni di campo diventa poi un caos“.

Queste parole rischiano di creare molte divisioni a Roma?
Bisogna fare i conti con l’amplificazione di certe cose che c’è a Roma. Sono stato in tantissime piazze, ho allenato anche all’estero, ma Roma è Roma. Gli echi di certi fatti o parole sono maggiori“.

Dal suo punto di vista Spalletti come ha gestito la vicenda?
Io ci sono già passato attraverso casi simili, da Baggio a Pirlo. Conosco le necessità che un tecnico ha verso il gruppo. E’ un mestiere delicato, credo che Spalletti abbia voluto portare avanti un progetto per il futuro e sia stato giusto che gli abbia detto: rimani, ma puoi essere utilizzato a seconda dei momenti. Per il resto credo che solo il ragazzo sappia come sono andate le cose. Ma a questo punto credo che si saranno ampiamente chiariti“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy