Stadio Roma, Fuksas: “Un’operazione per costruire altro. Lo farei ad Ostiense”

Parla il noto architetto: “Uno costruisce un impianto per poi fare tre grattacieli e un pezzo di città di contorno…”

di Redazione, @forzaroma

Il noto architetto Massimiliano Fuksas ha parlato ai microfoni di Sky Sport ed è tornato sull’argomento legato allo Stadio della Roma. Queste le sue parole riguardanti il progetto a Tor di Valle, per il quale ancora non si intravede una via d’uscita:

“Io sono romanista, perciò uno stadio del calcio va bene per 40/45mila spettatori. Se ci sono i soldi, si sa chi li mette, si sa che c’è un imprenditore ricco e pieno di iniziativa che vuole fare un grande regalo alla Roma, bene. Qui non mi pare proprio questo il caso, mi sembra più un’operazione in cui si tenta di coprire con uno stadio altre idee. Uno non è che costruisce uno stadio per poi costruire tre grattacieli e un pezzo di città di contorno. Uno costruisce uno stadio perché abbiamo bisogno di uno stadio. Per esempio io lo costruirei all’Ostiense. Quello è un quartiere interessante, che è ben collegato con la metropolitana. Lì invece bisogna fare la metropolitana, le infrastrutture… ci dicono tutti che le faranno”.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. fernandomattiacc_339 - 4 anni fa

    Tu stai buono, che già hai fatto un casino con la Vela………

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy