Stadio della Roma, Caudo: “Se non ci sono problemi basteranno 3 settimane per valutare il progetto”

“Sono stati consegnati i progetti di tutta l’area, ora il compito dell’amministrazione comunale è verificare se gli appunti sono stati inclusi nel progetto definitivo. Contiamo farlo nel minor tempo possibile, martedì ci sarà la prima riunione”

di Redazione, @forzaroma

Questa mattina l’assessore all’Urbanistica del comune di Roma Giovanni Caudo ha parlato ai microfoni di Radio Roma Capitale per parlare del nuovo Stadio della Roma. Queste le sue parole:

E’ arrivato il progetto definitivo: che compito avete ora?
La procedura di legge prevede che in una prima fase il Comune si pronuncia e nel settembre scorso è stato dato il pubblico interesse. Dopo di che la procedura riparte in sede regionale quando vengono presentati i progetti definitivi. Sono stati consegnati i progetti di tutta l’area, ora il compito dell’amministrazione comunale è verificare se gli appunti sono stati inclusi nel progetto definitivo. Contiamo farlo nel minor tempo possibile, martedì ci sarà la prima riunione del gruppo che segue l’operazione

Che tempi vi siete dati?
Se non ci sono problemi, penso che basteranno tre settimane. Il progetto è completo, la cosa che ci preme sottolineare è che avremo il massimo rigore, se ci sono integrazioni da fare saranno messe in evidenza

E’ possibile fare integrazioni dunque?
Sì, nella conferenza di servizi saranno presenti la sovrintendenza, circa 28 membri saranno presenti. I proponenti tecnici già sanno che dovranno rispondere a queste esigenze

Possono incidere le vicende del Comune di Roma? Un eventuale commissariamento può costituire un ostacolo? Il Messaggero evidenziava tre inchieste per quanto riguarda il terreno…
Per quanto riguarda il primo aspetto, questa amministrazione resta e resterà. Siamo impegnati a fare quello che già è stato fatto finora. A Roma c’era un sistema di collusione ed era noto, finalmente la magistratura l’ha evidenziato. Appena ci siamo insediati abbiamo tracciato forti elementi di discontinuità. Sullo stadio non credo ci possano essere contraccolpi, anche nell’ipotesi sciagurata di un commissariamento. Adesso si è in una parte tecnica, prima di passare alla Regione dove ci possono essere anche valutazioni diverse. Sulla notizia direi che è vecchia e che ogni tanto viene riproposta: non c’è nessuna attinenza con la questione stadio

Al termine dell’intervista l’assessore ha aggiunto: “Presso la casa della città, dove c’è l’assessorato al patrimonio, dal 3 luglio sarà possibile vedere il progetto del nuovo stadio“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy