Serie A, poker Lazio: Lecce battuto, ma quante polemiche. Ranieri frena l’Atalanta

Serie A, poker Lazio: Lecce battuto, ma quante polemiche. Ranieri frena l’Atalanta

I biancocelesti vincono 4-2 e scavalcano la Roma, ma i pugliesi protestano per l’annullamento del gol del 2-2 a Lapadula. I bergamaschi rallentano in casa della Samp

di Redazione, @forzaroma

Dopo la ‘manita’ del Cagliari alla Fiorentina, la dodicesima giornata di Serie A è proseguita con i tre match in campo alle 15. Roma spettatrice particolarmente interessata in ottica Champions League. La Lazio vince, anche se a fatica, in casa contro il Lecce: biancocelesti in vantaggio con Correa, poi il pareggio di Lapadula. La squadra di Inzaghi torna avanti nella ripresa grazie a Milinkovic-Savic, ma i giallorossi non mollano e creano diverse occasioni. Babacar ha la chance del pari su rigore, ma si fa ipnotizzare da Strakosha. Sulla respinta trova il gol ancora Lapadula, ma l’arbitro annulla: l’attaccante del Lecce, infatti, era entrato in area prima che partisse il tiro del compagno. Polemiche intense dei pugliesi, che volevano almeno la ripetizione del rigore. La Lazio prende coraggio dopo lo spavento e chiude il match con il penalty di Immobile e il quarto gol di Correa. Nel finale accorcia ancora la formazione giallorossa con La Mantia. I biancocelesti scavalcano momentaneamente la Roma al terzo posto, in attesa della sfida del ‘Tardini’. Negli altri match due sfide terminate a reti bianche. In primis l’Atalanta, che in casa della Sampdoria non va oltre lo 0-0 e quindi rallenta, lasciando una grande occasione ai giallorossi. Nessun gol anche tra Udinese e Spal, con Musso che para un rigore al 98′.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy