Sabatini: “La contestazione davanti Trigoria? Le carote non rientrano nel nostro menù” – FOTO – VIDEO

“Benatia? Mehdi è un mio idolo, e gli ho voluto bene. Lui è un fenicio, sta facendo il suo mercato per luglio. Ma il Bayern Monaco non lo cede, togliete questo nome di mezzo”

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Si è svolta presso il ristorante ‘I giardini di Marzo’ nel Park Hotel Mancini, a via Valleranello in zona Pontina, la festa dell’UTR (Unione Tifosi Romanisti) in collaborazione con A.I.R.C. (Associazione Italiana Roma Club).

Una vera e propria festa, dove si è registrato il tutto esaurito, alla quale hanno presenziato come ospiti d’onore i calciatori Alessandro Florenzi e Umar Sadiq, il nuovo team manager Manuel ‘Manolo’ Zubiria, il direttore sportivo Walter Sabatini, il CEO Italo Zanzi ed il nuovo direttore marketing Laurent Colette.

LA DIRETTA DELL’EVENTO

Ore 22.40 – Riprende la parola Walter Sabatini, prima di lasciare il ristorante: “Serata francamente inaspettata. Ho chiesto la parola per ringraziarvi, a volte ci sono stati d’animo che si controllano male come la tristezza e la delusione. E ci complicano la vita. Oltretutto anche in presenza di episodi poco simpatici in corso e contro la Roma e verso i calciatori della Roma. Ma esser venuto qua stasera… mi sono tanto divertito con la vostra romanità e la vostra fede romanista. Mi serviva proprio. Vi ringrazio tutti, tutta la Roma vi ringrazia.  Trasferirò la bellezza di questa serata a tutti, al mister, a Mauro Baldissoni, a chiunque nella Roma. Al Circo Massimo a giugno? Ci sarò, io ci sarò. Grazie”

Ore 22.25 – Anche Manuel Zubiria, il team manager della Roma, ha rilasciato dichiarazioni importanti: “L’inizio è stato difficile. Anche in questi periodi di difficoltà, vedi soffrire i ragazzi e il gruppo. Purtroppo non è tutto quello che dicono qua. Da dentro vuoi sempre il meglio per il gruppo, soffriamo noi come i tifosi e anche di più. Quando stai tutti i giorni a lavorare..tutti noi e lo staff non giochiamo. Ma sembra che giochiamo perchè le partite le vogliamo vincere tutti, vogliamo aiutare i ragazzi nei momenti difficili. Penso che andremo avanti bene e i ragazzi si ritrovano perché siamo una grande squadra. La voglia certamente non manca, è questione di tempo, lavorare insieme e fare gruppo. Abbiamo bisogno dell’aiuto dei tifosi che poi non ci manca. Come quando siamo in trasferta ci sono sempre lì, ed è la cosa più bella dello stadio. E i ragazzi lo dicono sempre. Speriamo veramente che giocare in casa sia veramente giocare in casa”

Ore 22.10 – Interviene anche Umar Sadiq: “Non ho niente da dire. Non sono emozionato, voglio solo dire grazie a tutti. Buon Natale a tutti e sempre Forza Roma.”

Ore 21.30 – Sabatini ha rilasciato una dichiarazione all’ingresso del ristorante riguardo la contestazione avuta luogo all’ingresso del centro sportivo giallorosso, a Trigoria:La contestazione di oggi? Le carote non rientrano nel nostro menù”. Il diesse poi ha parlato sul palco allestito nel ristorante: “Per fortuna c’è qualcuno che non molla perchè invece qualcun’altro ha mollato, grazie. Anzi, trasferiremo questo messaggio ai calciatori che si sentono un po’ abbandonati ultimamente. Mi dispiace che la circostanza non è molto favorevole dal punto dei vista dei risultati. Ma la Roma esiste ancora e ha in mente le cose che deve fare e le farà, perchè abbiamo un gruppo di ottimi calciatori ma soprattutto uomini e ragazzi in gamba. Sanno che stiamo scivolando, abbiamo avuto dei contrattempi, ma sono totalmente presi da quello che conoscono come percorso che gli è stato presentato ai nuovi quando sono arrivati, e a quelli che sono rimasti. La Roma ha il dovere di essere competitiva, di competere per vincere. Non ci facciamo prendere dalla depressione, ci rimetteremo a posto, ci rimetteremo in campo. E ci dobbiamo fidare della nostra squadra. Mi dispiace molto che questo convivio, che in ogni caso rimane bello perchè voi siete la Roma e la storia della Roma, debba essere celebrato in un momento non molto positivo, ma per fortuna ci sono ancora le partite da giocare e le giocheremo in fretta. Grazie, adesso devo fumarmi qualche sigaretta”

“Contro il Barcellona è mancata la cattiveria agonistica? E’ una considerazione che possiamo sopportare. La Roma ha una qualità, tra le altre cose, abbiamo anche qualche difetto e parecchie qualità, ossia il gruppo della Roma che comprende calciatori dirigenti e calciatori. Noi dobbiamo sopportare le critiche quando le meritiamo. Non siamo usciti da Barcellona con l’idea di poter tornare a casa tranquillamente, sapevamo che avremmo dovuto fare meglio per noi stessi e per la nostra gente. Andando avanti voglio che sia un messaggio chiaro: la squadra è molto sensibile e consapevole e tutti sanno quando avrebbero potuto fare meglio. Sono sempre molto propositivi. Stiamo vivendo molto male questo momento, tutte le cose possono ricominciare partendo da una critica, permettetemi, educata. La squadra ha bisogno di critiche educate, magari anche estreme, però educate. Anche i calciatori sono persone, come me e come voi. A volte si trascende, questo non depone per l’ambiente e per la città. Le critiche però le accettiamo, ma senza esagerare. Ci aiuteranno a far meglio.”

Sabatini risponde anche a una domanda di mercato:Benatia? Mehdi è un mio idolo, e gli ho voluto bene. Ci sono voluti due o tre mesi a Roma per far capire che fosse un bel giocatore, dicevano che era molto lento. Lui è un fenicio, sta facendo il suo mercato per luglio. Ma il Bayern Monaco non lo cede, togliete questo nome di mezzo. Lo sai chi erano i fenici? Quelli che hanno inventato il commercio. E Benatia sta già facendo il commercio per luglio, perchè adesso il Bayern Monaco non lo dà. E intanto mette le bollette a mollo. La contestazione? Non è una contestazione. Simbolicamente i giocatori della Roma non meritano quel tipo di affronto, però vedremo in futuro.”

Ore 21-10 – Alessandro Florenzi saluta i tifosi presenti e lascia la festa. Intanto è atteso anche il direttore sportivo giallorosso Walter Sabatini.

Ore 20.55 – Arriva all’evento anche il team manager Zubiria.

Ore 20.45 – Il turno di Italo Zanzi: “E’ un piacere stare con voi. Forse, è una serata un po’ particolare. Tipicamente uno entra nella stanza e c’è un’allegria naturale. Ovviamente, stiamo vivendo un momento un po’ difficile. C’è frustrazione nella città, anche in voi. Qualcuno me l’ha detto, anche in modo molto diretto. Lo capiamo, anche a noi non piace perdere. Noi ogni giorno lavoriamo per vincere. Tutte le grandi squadre hanno un momento difficile. In questo momento si misura una squadra e una società. Ma non lo si può fare da soli, abbiamo bisogno anche di tutto il supporto dei nostri tifosi. Questo rende la Roma diversa da tutte le altre squadre. Abbiamo bisogno di una tifoseria che abbia fiducia, così come la società, l’allenatore e i giocatori. Voglio chiedere tutto il supporto possibile, noi stiamo facendo tutto il necessario per migliorare settimana in settimana. Intanto vi presento Colette, sarà il nuovo direttore marketing della Roma che arriva da Barcellona, farà grandi cose con noi. Florenzi è romano ed è un patrimonio della Roma. Sadiq è nuovo e giovane e si sta integrando alla prima squadra. Quindi come vedete la Roma è una squadra che è focalizzata nel presente, ma pensa anche al futuro. Ringrazio nuovamente tutti i presenti, tutti i tifosi. Vi auguro Buon Natale e Felice Anno Nuovo. Forza Roma”

Ore 20.30 – Prende la parola Alessandro Florenzi: “Far parte dei tre finalisti Fifa per la rete più bella dell’anno è stata una grande emozione, mi ha reso orgoglioso. Sono felice di portare i colori della Roma a Zurigo, speriamo che la gente possa votarmi. E magari di fare uno sgambetto ai più grandi. Le reti di Messi e Lira sono due grandissimi gol, vedremo cosa ci dirà il futuro. Se dovessi votare io? Quello di Messi. Il mio rapporto coi tifosi giallorossi? E’ bello perchè quando sai che nel bene o nel male ti sostengono, e quando possono…poi a me personalmente danno sempre quel qualcosa in più che poi riesco a trasmettere in campo e spero che riesca a trasmetterlo ai miei compagni che magari sanno meno cosa sono i tifosi della Roma”

Ore 20.20 – Adesso è il turno del CEO Italo Zanzi in compagnia del nuovo direttore marketing Laurent Colette.

Ore 20.10 – Arriva Alessandro Florenzi insieme ad Umar Sadiq.

IMG_5009

 

(Ha collaborato Marco Cantagalli)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy