Roma, Nainggolan non torna. Però i tifosi non smettono di sognarlo

Roma, Nainggolan non torna. Però i tifosi non smettono di sognarlo

I tifosi su radio e social invocano il ritorno del Ninja, che dal suo canto stravede per la città. Ma è un’idea che non rientra nei piani giallorossi

di Redazione, @forzaroma

A meno di sorprese che nessuno, a Trigoria e all’Eur (e tantomeno a Boston) in questo momento prevede, il sogno dei tifosi è destinato a rimanere tale: Radja Nainggolan non tornerà alla Roma, scrive Chiara Zucchelli su gazzetta.it. Lui farebbe di tutto, compreso ridursi l’ingaggio, e anche la famiglia ne sarebbe felicissima, per non parlare dei romanisti, ma il club giallorosso non prende in considerazione l’ipotesi. Sarebbe un bel ritorno d’immagine e una storia di sentimenti a amore, visto quanto la gente è affezionata a Nainggolan, ma non ci sono le condizioni – economiche e tecniche – perché ciò accada.

Nonostante questo i tifosi sperano. Perché Nainggolan, arrivato a Roma a gennaio 2014 e andato via nell’estate 2018, rappresenta uno di quei figli che la città non partorisce ma adotta. È nato ad Anversa, ha vissuto a Piacenza, Cagliari e Milano, ma la pace che ha trovato a Roma, di cui ha vissuto ogni angolo, dal centro alla periferia al mare, è stata unica. La sua storia sportiva è stata quasi sempre di altissimo livello (con i picchi della semifinale di Champions e dei 14 gol nel 2017), quella personale ha vissuto momenti complicati – vedi il famoso video di Capodanno -, ma il legame con Roma e la Roma è diventato sempre più saldo col passare dei giorni. E non è cambiato neppure quando è andato all’Inter o è tornato a Cagliari. Il tributo della sua ultima volta all’Olimpico ne è la prova.

I tifosi, sui social, gli chiedono continuamente di tornare (e Radja legge tutto) e il perché è tutto nei messaggi che, un paio di mesi fa, sono stati scritti sotto la sua foto che ricordava la vittoria in Champions contro il Barcellona. I commenti alla sua immagine su Instagram sono oltre 5mila, almeno la metà dice: “Torna a casa”. Nonostante abbia 32 anni e nonostante il fisico inizi a pagare il conto dell’età, delle partite e di una vita non sempre da atleta impeccabile, i tifosi lo rivorrebbero. Convinti che gli basterebbe “rimettersi ‘sta maglietta per ritornare il vero Ninja”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy