Roma-Genoa, la moviola: gara nel complesso ben diretta da Fabbri. Annullato un gol a Mayoral

Casi arbitrali, cartellini e Var della gara dell’Olimpico

di Redazione, @forzaroma

Obiettivo Champions per la Roma, che cerca oggi 3 punti fondamentali per la corsa al 4° posto con il Genoa. La sfida, iniziata alle ore 12.30, è arbitrata dal direttore di gara Michael Fabbri della sezione di Ravenna; al VAR Banti. Di seguito tutti gli episodi da moviola della gara in tempo reale:

Arbitro: Fabbri
Assistenti: Vecchi – Fiore
Quarto Ufficiale: Giua
VAR: Banti
AVAR: Carbone

83′ – Ammonito Criscito. Il difensore del Genoa è costretto a fermare con le cattive Carles Perez, atterrandolo in scivolata: giallo immediatamente estratto da Fabbri

74′ – Gol annullato alla Roma. Karsdorp mette dentro per Pedro, che con il tacco colpisce il palo. L’ex Barcellona era, per centimetri, in posizione regolare: non valida dunque la rete di Mayoral, che sul tap-in aveva depositato in rete

69′ – Espulso Pedro Moreira. Il collaboratore di Fonseca è stato allontanato dall’arbitro Fabbri per proteste

65′ – Ammonito Mancini. Dura entrata del difensore giallorosso ai danni di Strootman lanciato verso la porta di Pau Lopez, Fabbri estrae giustamente il cartellino

64′ – Ammonito Strootman. Brutta entrata dell’olandese su Mkhitaryan, Fabbri non ci pensa due volte e ratifica il giallo per il centrocampista del Genoa

45′ – Ammonito Destro. Giallo anche per l’attaccante rossoblù, che nel tentativo di colpire di testa sul cross di Zajc impatta il pallone con la mano destra

42′ – Ammonito Masiello. Primo giallo della partita per il difensore del Genoa, che atterra Mayoral lanciato verso l’area di rigore

29′ – Contatto tra Diawara e Badelj all’altezza della trequarti difensiva della Roma: per Fabbri il fallo è del centrocampista guineano, che sembrava però in anticipo sul pallone

7′ – Gomitata di Radovanovic a Mayoral all’altezza dell’orecchio: anche in questo caso Fabbri non estrae il cartellino giallo

2′ – Entrata dura a centrocampo di Strootman ai danni di Lorenzo Pellegrini, che resta a terra colpito alla caviglia: Fabbri decide di non ammonire l’olandese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy