Roma beffata nel finale: con l’Avellino è 1 a 1. Ritiro nel segno Schick – FOTO – VIDEO

I giallorossi prendono gol al 90′ con un’inedita difesa a tre. Due salvataggi di Mirante e Fuzato, quarto gol in due partite per l’attaccante ceco

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

FROSINONE – Ultimo giorno di ritiro, prima vera sgambata di stagione. La Roma al Benito Stirpe di Frosinone ha pareggiato 1 a 1 contro l’Avellino, squadra fino allo scorso anno in Serie B e ora a rischio fallimento per le vicende societarie. Cinque nuovi acquisti schierati dal primo minuto: Mirante, al momento il primo portiere della rosa, Santon, Marcano, Cristante e Kluivert. Quest’ultimo è stato uno dei più attivi in un primo tempo caratterizzato dal caldo, un campo in pessime condizioni e l’importante fisicità della squadra campana. Avellino schierato con il 3-5-2, a bloccare le offensive giallorosse e tentare le ripartenze. Roma nella prima frazione di gioco vicina al gol con El Shaarawy e Dzeko: poche occasioni, ma tanta corsa e attenzione ai movimenti tattici da seguire. Un Avellino che in qualche occasione ci ha provato e che si è reso molto pericoloso con il colpo di testa di Mokulu in area respinto da Mirante.

SCHICK – Secondo tempo più frizzante e con occasioni da rete per entrambe le squadre. Otto undicesimi di formazione nuova messa in campo da Di Francesco, con i soli Mirante, Marcano, Santon e Karsdorp ad affacciarsi in campo anche nella ripresa. Avellino vicino al gol nei primi minuti con Curado, a seguire la doppia risposta di Schick: prima il pallone respinto da Di Gregorio, poi il pallone mandato in rete con un bel colpo di testa in area su cross di Perotti. Quarto gol in due amichevoli per l’attaccante ceco, segnali di rinascita dopo una stagione passata nell’ombra.

PAREGGIO – Florenzi e Luca Pellegrini out per infortunio, Di Francesco per sostituire Santon e Karsdorp ha optato anche al cambio di modulo: dentro Bianda e Defrel e 3-5-2 disegnato dal tecnico giallorosso. I giallorossi hanno tenuto bene il campo, ma anche concedendo qualcosa: ottima parata di Fuzato che di puro istinto è riuscito a respingere su Houdret. La Roma chiude in attacco, ma al 90’ è l’Avellino a trovare la rete del pareggio con il destro di Paghera che prima ha colpito il palo e poi è entrato in porta. È una Roma work in progress: domenica volerà negli Usa per sfidare le big europee come Tottenham, Barcellona e Real Madrid. Dalla prossima settimana si farà su serio.

CRONACA PARTITA (a cura di Valerio Salviani)

TABELLINO

Roma-Avellino 1-1

ROMA (4-3-3): Mirante (62′ Fuzato); Karsdorp (62′ Defrel), Manolas (45′ Juan Jesus), Marcano, Santon (62′ Bianda); Cristante (45′ Coric, 83′ Bouah), De Rossi (45′ Gonalons), Strootman (45′ Pastore); El Shaarawy (45′ Perotti), Dzeko (45′ Schick), Kluivert (45′ Under).
A disposizione: Greco.
Allenatore: Eusebio Di Francesco.
Indisponibili: Florenzi, Luca Pellegrini, Lorenzo Pellegrini, Riccardi, Verde.

AVELLINO (3-5-2): Di Gregorio (dal 73′ Bastianello); Pecorini (dall’86 Molinaro), Morero (dal 46′ Ngawa), Migliorini; Laverone (dal 78′ Evangelista), Wilmots (dal 46′ Houdret), D’Angelo (dal 46′ Wilmots R.), Kamaya (18′ Curado), Di Tacchio (dal 46 Paghera); Mokulu (dal 46′ Bidaoui), Castaldo (dal 46′ Ardemagni).
A disposizione: Pizzella, Moretti, Camara, Siciliano, Moreschini,
Allenatore: Michele Marcolini.

Arbitr0: Paterna di Teramo
Assistente 1: Ruggieri di Pescara
Assistente 2: Basile di Chieti

Marcatori: 56′ Schick, 90′ Paghera

LA CRONACA DEL PREPARTITA

Ore 18.48 – Roma in campo per il riscaldamento.

perotti de rossi roma avellino

Ore 18.45 – Il calcio d’inizio del match è stato posticipato di 10 minuti: i giallorossi, infatti, sono arrivati in ritardo a causa del traffico.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy