Primavera, De Rossi: “Il gruppo cambia, ma la mentalità della Roma è molto importante”

“Dobbiamo scordarci dello scudetto, ci ha dato troppa sicurezza. Comunque bella reazione a Cagliari nel primo match”

di Redazione, @forzaroma

Alberto De Rossi, tecnico della Roma Primavera, è intervenuto al programma Next Generation sull’emittente ufficiale del club giallorosso Roma TV. Ecco le sue dichiarazioni:

L’avvio di stagione?
“Lo scudetto della passata stagione è stato importante, ma ora dimentichiamocelo. Ci ha dato troppa sicurezza e forse questa cosa è negativa.”

Cagliari?
“Alla fine del primo tempo ci siamo ricompattati e vinto una partita non semplice. Abbiamo giocato contro una squadra vera, è stata una bellissima prestazione e infatti ero convinto che potevamo recuperarla nella ripresa. Quest’anno abbiamo diverse soluzioni, con tanti giocatori che ci danno la possibilità di fare dei cambi. Oggi abbiamo riprovato diverse soluzioni, possiamo farlo anche grazie alle caratteristiche dei nostri ragazzi. Bisogna far capire ai giovani che questo è un calcio vero anche se è l’ultimo delle giovanili. Tutto questo aiuta molto i ragazzi e anche noi ci mettiamo del nostro, così come sono fondamentali gli allenamenti con la Prima Squadra.”

Youth League?
“C’è questa sfida da dentro o fuori, ma noi ci possiamo stare a livello mentale. Sono partite secche e non parliamo dello scorso anno che quando abbiamo passato il turno abbiamo passato poi due turni secchi fuori casa e il terzo c’è stato fatale. Il gruppo cambia, ma la mentalità della Roma è molto importante. I ’99 stanno confermando tutto il bene che hanno mostrato negli altri anni, abbiamo 4 classe 1999 che sono titolari, i ’98 hanno un percorso consolidato. Non è detto che sia una certezza vincente, ma sono molto fiducioso di questo gruppo e poi aggiungo i ’97 Soleri e De Santis come ciliegine. Stanno facendo tutto bene, sia dentro che fuori dal campo, fanno un po’ da chioccia, hanno esperienza. Ci interessa che vadano bene in campo, ma anche fuori è importante.

Pisa?
“Siamo molto concentrati su di loro, sembra una partita scontata ma dobbiamo vincere venerdì. Non sarà facile anche se hanno perso due partite, sono molto difficili da affrontare. Prima di pensare all’Inter poi, dovremo andare a Cipro. Noi siamo molto contenti, siamo i rappresentanti di un gruppo vastissimo che la Roma ogni anno arricchisce, Chierico è il nostro amico che completa il quadro tecnico, poi abbiamo Francesco Valenti che è il preparatore dei portiere e tanti altri”.

Queste invece le parole di Antonio De Cillis: “Anche i ’99 hanno vinto tanto e hanno conquistato delle finali importanti, forse ci può essere nella prima partita un appagamento ma dobbiamo ripartire subito e portare avanti la sfida nel migliore dei modi. Il ruolo del trequartista? L’hai detto tu, il trequartista può essere interpretato dai nostri giocatori, come Antonucci, Cappa, Franchi che sono giocatori rapidi, lo vedremo partita per partita. Youth League? Noi abbiamo fatto questo torneo e affrontato grandi squadre, questa estate abbiamo giocato anche la Peronne Cup e battuto l’Udinese. In Youth League ci saranno squadre impegnative, nonostante il cambio della formula”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy