Petrachi: “Pastore guadagna tanto, deve saper portare questa croce”

Petrachi: “Pastore guadagna tanto, deve saper portare questa croce”

Il ds giallorosso a pochi minuti dal fischio d’inizio: “L’argentino è un giocatore ritrovato. Il mister mi ha catturato quando ci siamo incontrati”

di Redazione, @forzaroma

La Roma cerca il quarto successo di fila in campionato, anche se il Parma è avversario insidioso soprattutto in campionato. A pochi minuti dall’inizio della partita del ‘Tardini’, sono arrivate le parole del ds giallorosso Gianluca Petrachi.

PETRACHI A SKY SPORT

Come sta la squadra?
Ci è rimasta tanta amarezza per l’Europa League. Abbiamo preso un gol che ha penalizzato la squadra. Il pareggio già ci stava stretto. Questo ci fa riflettere e ancora dobbiamo crescere.

Come si spiega la rinascita di Pastore?
Credo che molto del merito vada a Fonseca su come lo ha gestito e come ci ha lavorato. Ha fatto tanti allenamenti a parte e poi veniva inserito. Il mister e la società lo hanno trattato alla grande. Quando ci ha chiesto di restare gli abbiamo detto di dare il suo contributo perché un calciatore che guadagna anche tanti soldi deve saper portare la croce.

Cosa lo aveva colpito di Fonseca?
Seguivo un suo attaccante quando ero al Torino: Facundo Ferreyra. Avevo visto tre partite e avevo visto una filosofia di gioco corta e con una squadra che faceva verticalizzazioni improvvise. Quando ci siamo incontrati mi ha catturato perché mi ha fatto vedere tutto quello che applicava in campo e quali fossero i principi. E’ piaciuto a tutti perché ha incontrato anche Pallotta e tutti hanno visto il professionista e la persona per bene.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy