Pescara, Caprari: “Difficile trovare spazio nella Roma”

L’attaccante del club abbruzzese parla del suo passato, ricordando inoltre le esperienze con Luis Enrique e Zeman

di Redazione, @forzaroma

Cresciuto nel settore giovanile della Roma, Gianluca Caprari ha trovato la sua dimensione nel Pescara, raggiungendo da protagonista la Serie A. L’attacante classe 1993, ha rilasciato alcune dichiarazioni riguardo l’esperienza con Luis Enrique e Zeman. Queste le sue parole rilasciate a Calcio2000:

Parliamo del Pescara… Nel gennaio del 2012, lasci Roma e vai da Zeman…
Non è stata una decisione facile. A Roma c’era Luis Enrique che non voleva lasciarmi andare. Mi continuava a ripetere che avrei avuto il mio spazio ma, a 18 anni, io avevo voglia di essere protagonista e, poi, c’era un grande come Zeman che mi voleva a tutti i costi. Così, insieme al mio procuratore, alla fine ho accettato”.

Zeman?
“Guarda, al mio primo giorno al Pescara avevo 40 di febbre… Mi ha visto negli spogliatoio messo male e mi ha detto: ‘Vai a casa’… Queste sono state le sue prime parole…Esternamente poteva sembrare un tipo duro o chiuso ma, con noi, rideva e scherzava. Faceva delle smorfie pazzesche, un grande personaggio e, ovviamente, un grande allenatore”.

Bene con il Pescara, ma poi ritorni ancora alla Roma….
“Non è stata una decisione felice. Pensavo di essere pronto, che fosse arrivato il mio tempo ma trovare spazio a Roma è difficile…”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy