Per Pallotta non c’è solo Friedkin: le novità sono un fondo asiatico e uno russo

La Roma è in vendita e il presidente sta cercando di guadagnare il più possibile da una cessione

di Redazione, @forzaroma

La Roma è un investimento che interessa. Non solo Friedkin, che però è l’unico ad aver portato avanti il dossier e formulato un’offerta ufficiale: per Pallotta – scrive Ugo Trani su “Il Messaggero” – ci sono quattro fondi che hanno chiesto di approfondire il discorso. Da tempo vengono valutati quello del Kuwait, su cui sta lavorando il vicepresidente Mauro Baldissoni, e quello sudamericano a cui invece si sta dedicando Franco Baldini.

Le novità sono però due e sono gli ultimi entrati in scena: un fondo asiatico e uno russo. Pallotta vuole guadagnare il più possibile dalla cessione del club e anche per questo sta temporeggiando dopo aver rifiutato l’offerta di Friedkin. Magari sperando in un exploit nel finale di stagione in Europa League, che farebbe alzare ancora di più il prezzo. Senza parlare di un’eventuale vittoria, che vorrebbe dire accesso alla prossima Champions.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy