Olsen dice no al mini rinnovo col Cagliari. Torna subito alla Roma, ma non potrà giocare

Il portiere svedese di proprietà dei giallorossi ha rifiutato di prolungare il contratto con i sardi fino a fine stagione: proposte da Portogallo, Turchia e Premier

di Redazione, @forzaroma

In questi giorni di trattative serrate per arrivare, almeno, al prolungamento dei prestiti fino al 31 agosto, c’è anche chi non ha accettato di firmare il mini rinnovo. Come Robin Olsen, in prestito dalla Roma al Cagliari fino al 30 giugno. Il portiere svedese, dopo aver ben difeso i pali rossoblù fino al rientro di Cragno, non ha più trovato spazio. Per questo, come riporta ‘tuttomercatoweb.com’, l’ex Copenaghen – che aveva chiesto di essere alternato al portiere italiano – ha detto no al prolungamento fino a fine stagione per non rischiare di subire infortuni e pregiudicare un nuovo trasferimento. Olsen, quindi, tornerà alla Roma, con cui però non potrà scendere in campo a causa del regolamento imposto dalla Fifa. Il Cagliari, dal canto suo, non ha potuto che prendere atto con grande stupore della decisione di Olsen, che a giorni lascerà la Sardegna. Per il suo futuro ci sarebbero offerte da Portogallo, Turchia e Inghilterra, dove lo svedese sogna di giocare. Per quanto riguarda l’ingaggio, a metà tra i sardi e la Roma, il portiere non guadagnerà i due terzi della mensilità dovuti dal Cagliari (lo stipendio di giugno è stato spalmato anche su luglio e agosto).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy