Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Mourinho show in conferenza stampa. Per il mercato spunta Blas e torna di moda Roca

Mourinho show in conferenza stampa. Per il mercato spunta Blas e torna di moda Roca - immagine 1

Lo Special One infiamma l'ambiente alla vigilia del delicato match contro la Sampdoria. La Roma è attiva anche sul fronte mercato, tra sorprese e vecchie conoscenze

Redazione

Giornata di viglia per la Roma che domani alle 18 affronterà a Marassi la Sampdoria di Marco Giampaolo. Come di consueto i due allenatori hanno parlato alla stampa per presentare il match. "A volte un pareggio non è un disastro, a volte è conseguenza di un avversario difficile che gioca per ‘rubare’ punti, con rispetto. A volte un pareggio non è un disastro come può sembrare. Però sono d’accordo che può succedere a una squadra che non ha ancora una mentalità di sapere cosa è giocare per cercare di vincere qualcosa". Inizia così la conferenza stampa di Josè Mourinho, che poi prosegue parlando anche degli unici due assenti per il match di domani, ovvero Zaniolo e Spinazzola: "Su Spinazzola le notizie sono positive, però sembra che voi cerchiate di avere una partita o una data in cui possiamo dire che tornerà e questo è impossibile. Da troppi mesi non si allena con la squadra, si comincerà ad allenare con la squadra adesso, poco a poco, in maniera progressiva. Sono tutti contenti, ma tranquilli. Non possiamo o vogliamo dire che abbiamo in testa quando tornerà. Il giocatore è super felice, questa è la cosa più importante. Zaniolo è infortunato, è arrivato infortunato dalla Nazionale giovedì, con un problema ai flessori e non si è allenato in questi tre giorni. E come ovvia conseguenza non è disponibile per domani". Il tecnico blucerchiato si è soffermato molto sul momento che stanno vivendo i giallorossi e sulle differenze con la squadra incontrata lo scorso dicembre: "La Roma ècambiata molto, ha un assetto definito e chiaro, è reduce da nove risultati di fila ed è un'iniezione di fiducia incredibile, ha vinto il derby ed è in salute fisicamente e mentalmente. Ha una identità, oggi è una squadra forte. Due mesi fa non era così definita, limpida e solida, aveva qualche problemino, poi il tempo e il lavoro ti permettono di migliorare le cose". Giornata di dichiarazioni non solo in casa giallorossa, perché a parlare ci ha pensato anche Carlo Tavecchio. L'ex presidente della Federcalcio si è espresso in particolar modo sull'ex capitano giallorosso Francesco Totti: "Sul piano tecnico credo che Totti sia uno dei mostri sacri del dopoguerra in Italia, non si può discutere Totti. Sotto l’aspetto operativo, sotto l’aspetto gestionale, sotto l’aspetto di immagine è invece tutto un altro discorso. Nella Nazionale e nel club Italia ci sono equilibri, ci sono cose per cui se uno non entra in sintonia è difficile che recuperi". In giornata si è disputato anche il match del campionato Primavera tra il Bologna e la Roma. I ragazzi di Alberto De Rossi tornano a casa leccandosi le ferite per il netto 3-0 subito in trasferta. I rossoblù si portano subito in vantaggio con Urbanski che trafigge Mastrantonio con un diagonale preciso e potente che si insacca all’incrocio dei pali. Raddoppia poco dopo Raimondo con un colpo di testa da pochi passi. A chiudere il match ci pensa Pietrelli al termine di una bella azione personale. La Roma Primavera perde contro il Bologna ma rimane in testala classifica e rimane invariato anche il distacco dal Cagliari secondo grazie alla sconfitta dei sardi contro l'Atalanta.

Il mercato giallorosso

La Roma pensa ancora alla stagione corrente, con la caccia al quarto posto e un quarto di finale di Conference League da superare, ma inizia già a preparare la squadra del futuro. Dalla Francia arriva un'indiscrezione: i giallorossi starebbero seguendo Ludovic Blas, giovanissimo trequartista del Nantes che tanto bene sta facendo quest'anno in Ligue 1 - otto gol e due assist per lui in 27 presenze. Su di lui però c'è la concorrenza del Milan. La Roma sta seguendo da diversi mesi anche Marco Roca. Il centrocampista spagnolo è sul taccuino di Pinto per il centrocampo della prossima stagione ma le sue precarie condizioni fisiche hanno per il momento rallentato la trattativa. Il nome nuovo, ma che in casa Roma nuovo non è, per l'attacco giallorosso è Ola Solbakken. Il classe '98 è stato proposto pochi giorni fa da un intermediario, ma sulla scrivania del gm giallorosso Tiago Pinto il file sull’esterno del Bodo/Glimt era stato aperto da tempo, dalla pesante sconfitta per 6-1 in terra norvegese.