Mancini-Roma, firma e allenamento: “Che orgoglio”. De Rossi-Boca, Under: “Ora la Champions”

Mancini-Roma, firma e allenamento: “Che orgoglio”. De Rossi-Boca, Under: “Ora la Champions”

Primo difensore dal mercato: “Stupito da Fonseca, suderò sempre la maglia”. Domani amichevole con la Pro Calcio Tor Sapienza, oggi Kluivert ancora a parte. La Juve spinge Higuain alla Roma, Veretout sempre più vicino

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

La spina dorsale della nuova Roma inizia a costruirsi: Petrachi è stato di parola e il quarto acquisto per Paulo Fonseca (dopo Diawara, Spinazzola e Pau Lopez) è diventato Gianluca Mancini. Il difensore arriva dall’Atalanta in prestito per 2 milioni con un riscatto obbligatorio fissato a 13 più otto di bonus e una percentuale sulla possibile futura cessione. Stamattina visite mediche a Villa Stuart, poi viale Tolstoj all’Eur per la firma sul contratto e infine Trigoria, dove ha conosciuto la struttura e sostenuto già il primo allenamento personalizzato. Non ci sarà nella prima amichevole del ritiro (domani a Trigoria alle 17.30 contro la Pro Calcio Tor Sapienza) ma avrà subito modo di mettersi a disposizione di Fonseca.

COLPI – Mancini alle 10 è arrivato nella clinica sulla Trionfale e ha conosciuto da vicino l’affetto dei romanisti. Foto con i primi tifosi e frasi che hanno già fatto innamorare qualcuno: “Un gol al derby? Speriamo…”. Poi nel pomeriggio è arrivato anche il comunicato ufficiale con le prime parole: “Arrivare in un club come la Roma è un motivo di orgoglio, non vedo l’ora di iniziare. Fonseca mi ha chiamato, mi ha stupito. Ai tifosi garantisco concentrazione e umiltà, andrò sempre in campo per sudare la maglia”. Dopo il difensore ormai ex Atalanta, la prossima mossa di Petrachi può essere Veretout: ieri l’accordo con l’agente del giocatore, ora si continua a trattare anche con la Fiorentina e la fumata bianca è vicina. Poi, in attesa di novità sul fronte Alderweireld, il club potrà concentrarsi sull’attaccante: Higuain è ancora il preferito e la Juventus lo “spinge” verso la Capitale. A Trigoria sessione unica al mattino, con Justin Kluivert che ha lavorato a parte in via precauzionale per una botta alla caviglia: domani si replica, poi nel pomeriggio l’amichevole.

OBIETTIVI – Chi ha le idee chiare è Cengiz Under, uno dei più in forma in questo inizio di ritiro: “La Roma può tornare in Champions League – ha detto alla tv ufficiale del club – e io posso superare i 12-13 gol. Fonseca? È stato chiaro da subito, chiede intensità e grinta, con lui si fatica molto”. Si sta allenando con intensità anche Edin Dzeko, che però vede solo l’Inter: l’attaccante vuole tener fede al preaccordo con i nerazzurri (è disposto anche a ridursi l’ingaggio), ma non ha intenzione di rinviare il tutto a gennaio.
Di ieri sera la notizia dell’accordo tra Daniele De Rossi e il Boca Juniors: entusiasmo sui media argentini e conferme che sono arrivate anche da Buenos Aires. Poi c’è il dilemma-maglia: Daniele potrebbe indossare la sua maglia numero 16 in Coppa Libertadores. Adesso è attesa solo l’ufficialità, con De Rossi atteso in Argentina nel weekend per formalizzare l’accordo.

ALTRE – A proposito di Boca, resta viva la pista che porta ad Almendra, ma prima bisognerà piazzare alcuni giocatori in esubero. Hanno fatto le valigie Pezzella (giocherà al Modena), Valeau (ufficiale all’Imolese) e Verde, che ha firmato con l’Aek Atene. Il talento dell’Under 17 Zalewski ha rinnovato fino al 2022. Infine caos Raggi, che ha scelto l’area di Tor di Valle tra le aree per il trasbordo dell’immondizia. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy