Lotito-Pallotta, la stretta di mano: “Ci siamo solo salutati in cispadano”

I presidenti di Roma e Lazio si sono incontrati casualmente la scorsa settimana nel pieno centro della Capitale

di Redazione, @forzaroma

James Pallotta ha avuto l’opportunità di incontrare il suo collega-rivale Claudio Lotito: due personaggi completamente diversi, con in comune la proprietà delle due società romane di Serie A. Negli ultimi mesi, tra i due, c’era stata un bisticcio a distanza, ma a quanto pare, l’incontro di martedì scorso nel centro della Capitale ha portato a buoni frutti. E’ stata una chiacchierata di qualche minuto, circondata da un clima cordiale: «Si, abbiamo avuto una conversazione piacevole e veloce – ha affermato Pallotta –. Lotito era tranquillo e non c’e stata alcuna tensione. Claudio – prosegue il patron giallorosso – ha capito tutto». I due presidenti sono da sempre persone con la battuta pronta, tant’è che il numero uno della Lazio, raggiunto telefonicamente, ha scherzato sul loro incontro, dicendo che non hanno parlato in inglese, bensì in Cispadano. “I nostri rapporti sono positivi, con il presidente della Roma c’e sempre stata massima correttezza, sono i giornali che descrivono cose che non esistono».

Dunque, i commenti velenosi a distanza sembrano essere terminati. Le scaramucce pre o post derby, o quelle sulle rispettive gestioni societarie, potrebbero essere solo un ricordo del passato. Sono lontani i tempi in cui Lotito accusava Sabatini per non aver fatto arrivare Bielsa a Formello. Evidentemente martedì sera i due presidenti hanno fatto finta di niente. Si è parlato di Stadio, ognuno esprimendo i propri punti di vista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy