Lopez: “Il Brescia ha avuto le due prime palle gol, bisognava segnare”

Il tecnico commenta la sconfitta contro la squadra di Fonseca

di Redazione, @forzaroma

Il Brescia incappa nella seconda sconfitta consecutiva, che complica ulteriormente le possibilità di salvezza. La Roma passa 3-0 al Rigamonti con i gol di Fazio, Kalinic e Zaniolo. Dopo il fischio finale dell’arbitro, il tecnico delle Rondinelle Diego Lopez commenta il ko con i giallorossi: “La squadra non è entrata in campo per lottare? A me è sembrato il contrario, ha fatto quello che doveva fare. Le prime due palle gol sono del Brescia. Mi sembra esagerato dire che è la squadra è demotivata“.

LOPEZ IN CONFERENZA STAMPA

Come pensa di motivare la squadra per le prossime partite?
Con l’Atalanta sarà un derby, bisogna dare il massimo e cercare di fare bene. Non si possono avere motivazioni maggiori.

La sconfitta di questa sera quanto pesa?
Non è l’ultima spiaggia, noi abbiamo altre partite dove dobbiamo giocare e fare punti, poi sperare. Non è tutto chiuso, dobbiamo cercare di fare meglio. C’è una grande squadra, essendo un derby dobbiamo andare lì con molta personalità. Come abbiamo fatto con la Roma, poi non è semplice prendere gol subito.

Da dove si deve ripartire?
Dal primo tempo di oggi. Bisogna fare gol perché abbiamo avuto due occasioni, lì almeno un gol devi farlo. E bisogna essere bravi a non prenderli. Dobbiamo cercare di segnare e tenere il campo, come abbiamo fatto oggi nella prima metà di gioco.

Come mai ha scelto Skrabb al posto di Donnarumma?
Aveva un fastidio muscolare, ha fatto tutte le partite. Bisogna dare un po’ di respiro anche a lui.

Joronen?
Non ho parlato con il dottore, ma ha avuto un fastidio. Non so dove di preciso.

Come mai la mancanza di reazione si vede soprattutto nei secondi tempi?
Noi dobbiamo essere bravi a entrare nel secondo tempo come all’inizio. Dopo 3′ minuti della ripresa abbiamo preso gol. Secondo me c’era anche fallo su Sabelli, sulla giocata del gol. Bisogna migliorare nel secondo tempo, dobbiamo essere bravi in quello.

Perché credere nella salvezza?
Abbiamo degli scontri diretti in cui dobbiamo farci trovare pronti. Prima abbiamo il derby, poi affronteremo le altre squadre. Dobbiamo avere la testa per credere in quello che stiamo facendo. Nel primo tempo abbiamo fatto bene, dobbiamo puntare a farlo in tutte le partite.

Ha parlato del suo futuro con Cellino?
No.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy