Kolarov: “Vittoria importantissima, fisicamente stiamo bene. Il rigore non c’era”

Kolarov: “Vittoria importantissima, fisicamente stiamo bene. Il rigore non c’era”

Parla il terzino: “Ci sta di sbagliare, credo che gli arbitri dovessero solo controllare alla Var”

di Redazione, @forzaroma

Aleksandar Kolarov segna il suo terzo gol stagionale in quattro partite e trascina i suoi alla vittoria col Bologna. Al termine del match ha raccontato le sue impressioni, raccontando anche la sua visione del fallo da rigore che aveva provocato il momentaneo pareggio dei rossoblù.

KOLAROV A SKY

Su punizione hai fatto meno gol solo di Messi…
È una punizione su cui sono fiducioso di poter fare gol, prima della punizione ho sentito che la barriera non avrebbe saltato quindi ho tirato lì, bene così.

Ci avete creduto fino alla fine e avete anche una grande condizione fisica. State bene mentalmente e fisicamente.
Sì stiamo bene, era importantissimo vincere. Stiamo bene fisicamente anche perché cerchiamo di giocare sempre, di far correre gli avversari e di giocare noi sempre col pallone, così riusciamo a risparmiare energie per sfruttare lo spazio dopo. Era fondamentale oggi per indirizzare la strada di questa squadra, soprattutto con tante partite ravvicinate.

Sul rigore al Bologna.
Dal campo ero convintissimo che non l’avessi preso, l’ho preso dopo aver toccato il pallone anche perché non posso sparire, ero convintissimo che non fosse rigore. Posso confermare anche con le immagini. Ci sta di sbagliare, credo che gli arbitri dovessero solo controllare alla Var. Gliel’ho detto all’arbitro ma lui ha confermato il rigore. Noi gli abbiamo detto di guardarlo, si vede nettamente che io prendo il pallone, poi ci sta di sbagliare. Peccato perché stava compromettendo una partita dominata, speriamo non ricapiti più.

KOLAROV IN ZONA MISTA

Come si fa a mentenere la calma dopo un rigore regalato e uno negato.
Sì ho visto il fallo di mano ma sincermante non so come sono le regole. Credo che il rigore in favore del Bologna non c’era, però con rispetto dico che ci sta di sbagliare. Vogliamo solo un po’ più d’attenzione per quando riguarda la VAR, bisogna vedere meglio le cose.

Ti si è sembrato dal campo che l’arbitro si sia consultato con la regia per il silent check.
Sì, noi gli abbiamo chiesto di vedere e lui dopo 10 secondi ci ha confermato che lo hanno visto e c’era rigore. A me non sembrava, è successo tutto in velocità e mi sembrava di aver preso il pallone. Magari la mia percezione non era giusta, invece avevo ragione

Stai diventando sempre più decisivo, la Roma dovrebbe sbrigarsi a rinnovarti il contratto per un altro anno.
Queste sono cose private, non parlo, facciamo un’ altra domanda.

Mercoledi’ arriva l’Atalanta all’Olimpico, un avversario difficile, come vi preparerete per questo match.
Sì, l’Atalanta è una squadra tosta con qualità importanti. Se giochiamo come sempre possiamo metterli in difficoltà. Sicuramente c’è anche tanta fatica dopo aver giocato ogni 2-3 giorni, quindi c’è prima da recuperare e poi da martedì penseremo a loro.

Un caratteristica che ti ha colpito di Fonseca.
La determinazione se posso descriverlo con una sola parola. Determinato nelle idee, nelle cose che fa e nelle spiegazioni con i giocatori, lui è uno che vuole fare risultato e noi lo aiuteremo in ogni modo.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy