Il giorno di El Shaarawy: “Ho la Roma nel cuore”. Caso Dzeko, Fonseca: “Qualcuno ci specula”

Ufficiale il ritorno del Faraone, ma domani andrà in tribuna. Reynolds ritarda ti un giorno l’arrivo. Mkhitaryan titolare col Verona, conferma per Pau Lopez

di Valerio Salviani, @vale_salviani

E il settimo giorno la Roma ufficializzò El Shaarawy. Messo alle spalle (con più fatica del previsto) il Covid e superate le visite mediche senza problemi, si è compiuto l’atteso ritorno del Faraone in giallorosso. Questo pomeriggio il comunicato che ha confermato l’operazione e le prime parole dell’attaccante: “Quando arrivai a Roma la prima volta mi resi conto che questa città e questo Club impiegano davvero poco tempo a entrarti dentro. Andandomene ho capito che ti restano nel cuore per sempre”. El Shaarawy ha firmato un contratto che scadrà a giugno 2023, con opzione per un’ulteriore stagione. Sui social i post degli ex compagni, tra cui Strootman e Nainggolan. Sabato prossimo contro la Juventus arriverà la prima convocazione.

El Shaarawy: ufficiale il ritorno alla Roma. Tiene banco il caso Dzeko

 

Di contro, a Trigoria continua a tenere banco il caso Dzeko. Il bosniaco si è allenato ancora a parte, ma a questo punto – soprattutto per il poco tempo che manca alla fine del calciomercato – la sua permanenza alla Roma non sembra più in dubbio. Fonseca in conferenza stampa ha preferito schivare di nuovo l’argomento: “Questa settimana ci sono state tante speculazioni alle quali non voglio contribuire. Adesso non è il caso di parlare né di questo, né della fascia di capitano. Vediamo la prossima settimana”. Contro il Verona il bosniaco resterà fuori, ma da lunedì il gm Pinto e il Ceo Fienga si metteranno al lavoro per ricucire lo strappo. Poi le parole per El Shaarawy: “Ha tanta voglia di tornare e aiutare la Roma, è importante che l’allenatore senta questa voglia quando parla con un giocatore”, che a qualcuno sono suonate proprio come una frecciata proprio a Dzeko.

ALTRE – Era atteso oggi alle 12.40 l’arrivo di Bryan Reynolds dagli States. L’ennesimo test anti-covid (superato) ha ritardato lo sbarco del terzino di 24 ore. Domani sarà nella capitale, poi andrà a Villa Stuart per le visite mediche e la firma. I tifosi potranno rivedere Zaniolo in tv questa sera. Andrà in onda l’episodio di C’è Posta per Te che l’attaccante ha registrato lo scorso dicembre con la mamma Francesca. Il numero 22, ancora positivo al Covid, farà un nuovo tampone lunedì. Se negativo, tornerà ad allenarsi a Trigoria e comincerà a correre sul campo. Al Fulvio Bernardini è tornato invece Morgan De Sanctis, che ha ripreso a lavorare dopo il brutto incidente dello scorso 5 gennaio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy