Guerritore: “Totti ha la sindrome dell’impostore, tende a sminuirsi”

L’attrice nella serie sull’ex capitano giallorosso ha interpretato mamma Fiorella: “Ho l’idea che tutta la famiglia da parte di Francesco sia molto riservata”

di Redazione, @forzaroma

Ieri ha debuttato su Sky la nuova mini serie su Francesco Totti, “Speravo de morì prima“. Tanti attori celebri hanno interpretato le figure che sono state presenti nella vita dell’ex capitano negli ultimi due anni della sua carriera ma non solo. Monica Guerritore ha vestito i panni di mamma Fiorella con un’interpretazione empatica e ricca di simpatia. L’attrice ha parlato a Tv Talk, su Rai 3, della serie: “Non ho conosciuto Fiorella, perché Enzo, il papà di Francesco, è mancato durante le riprese. Non c’è stata la possibilità di incontrarsi. Ma non credo solo per questo. Ho l’idea che tutta la famiglia da parte di Francesco sia molto riservata. La figura di Totti ha una parte che è in ombra, è raccontata dalla regia e da Castellitto. E’ come se lui si mettesse accanto a una figura che ha un grande senso di spaesamento. La sua ironia, il suo essere inadeguato, il suo essere molto silenzioso. E’ venuto sul set, ha guardato… Ha un suo mondo. Ricorda un po’ la sindrome dell’impostore, di chi tende a sminuirsi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy