Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Genoa-Roma: Cristante col Covid, torna Smalling. Mourinho: “Momento difficile”

Getty Images

Il tecnico: "Zaniolo? Solo io so chi giocherà, abbiamo buttato il lavoro di una settimana". Positivo anche Villar. Darboe torna tra i convocati

Valerio Salviani

"È un momento difficile". Un Mourinho visibilmente sconsolato commenta in conferenza stampa l'ultima brutta notizia legata alla Roma. Bryan Cristante e Gonzalo Villar sono risultati positivi all'ultimo giro di tamponi. Entrambi vaccinati, resteranno a casa in isolamento per il tempo necessario. "Quello che abbiamo provato e allenato, sia per l'attacco che per la difesa, lo abbiamo perso quando abbiamo perso un giocatore importante come Cristante. Con tanti altri problemi che abbiamo, ad esempio tre terzini sinistri tutti fuori, dobbiamo trovare soluzioni" ha spiegato il tecnico.

Mourinho ritrova Smalling: convocato per il Genoa

La buona notizia è il ritorno a sorpresa di Smalling. L'inglese sembrava destinato a ritardare ulteriormente il suo rientro tra i convocati, ma oggi si è allenato in gruppo per la rifinitura e domani sarà a disposizione. Ovviamente non sarà al 100%, possibile una staffetta con Kumbulla, anche lui non al meglio ma convocato. L'assenza di Cristante ha mischiato di nuovo le carte, la formazione sarà un rebus: "Solo io so chi giocherà" ha detto Mourinho, che non ha svelato la sua scelta su Zaniolo:"Tutti sanno in che ruolo può giocare". Mou e il numero 22 hanno avuto qualche dissidio ultimamente e una panchina domani potrebbe suonare come una bocciatura. Lo Special One vorrebbe di più dal suo talento, che non sta rendendo come ci si aspettava.

Mourinho ha parlato anche del suo rapporto con Shevchenko, che domani sarà sulla panchina degli avversari: "Spero gli possa capitare quello che è capitato a me, che ho perso alla prima partita ufficiale da allenatore e poi ho vinto tanto. Gli voglio molto bene, gli auguro di perdere la prima ma spero poi abbia successo e gioia da allenatore". L'ex Milan non è stato da meno nei complimenti per lo Special: "Al di là di quello che è stato scritto io ho grande stima per José come allenatore e come uomo. Se mi ha fatto giocare poco al Chelsea è perché avevo avuto molti infortuni e lui è sempre stato chiaro e onesto con me nel dire che giocava chi era nelle condizioni migliori".