Gamper, il Trofeo che il Barcellona non vuole mai farsi sfuggire

Un’amichevole prestigiosa, una partita che in caso di vittoria potrebbe dare alla Roma più fiducia per l’inizio del campionato. Occhio però, i blaugrana la prendono sul serio

di Redazione, @forzaroma

Solitamente si dice che le amichevoli estive contino poco e niente, che il risultato sia solo frutto di due squadre che hanno giocato tanto per mettere minuti sulle gambe e non per vincere.
Non è sempre così, queste partite – soprattutto se giocate contro avversari di livello – possono dare nuova verba ad una squadra. Fiducia e volontà sono le amiche che devono accompagnare ogni singolo calciatore all’inizio di un campionato, ma queste si possono acquistare in un solo modo: cominciare a lavorare bene sin da subito, prendendo ogni partita come se fosse l’ultima in quella squadra.
A Barcellona lo spirito è sempre stato questo, non è un caso infatti che nel 1966 è nato il Trofeo Gamper, partita secca di 90′ minuti che si gioca ogni anno prima dell’inizio del campionato. La coppa è dedicata ad Hans Gamper, che fu fondatore e presidente del club.
È un trofeo che società e tifosi amano molto e non intendono farselo mai sfuggire. Non è un caso, infatti, che nelle 43 partite giocate dai blaugrana dalla nascita di questa coppa (per 6 volte non hanno partecipato) il Barcellona ne abbia vinte ben 39.
Sei sono le italiane – sette contando quest’anno la Roma – ad averne fatto parte: Milan, Inter, Parma, Napoli, Sampdoria, Juventus. A portarsi a casa la coppa sono state però solo la Juventus nel 2005 e la Sampdoria nel 2012.

Questo trofeo è anche portatore di bei ricordi. Nell’edizione 2010 Puyol, di comune accordo con la squadra di cui è capitano, decise di regalare il trofeo, appena conquistato dopo i calci di rigore, al milanista Ronaldinho (quando il brasiliano indossava la casacca rossonera) per onorarlo dei sei anni trascorsi nel Barcellona.

Ecco allora quest’anno la Roma, prossima sfidante dei campioni d’Europa. Il 5 agosto, alle ore 22, si darà il via alle danze.
Prima di quell’orario però, come riportato da Sport.es, tutti i tifosi potranno partecipare a diverse attività ludiche fuori lo stadio. La società blaugrana vuole che mercoledì sia una giornata di festa, alla quale grandi e piccini possono parteciparvi. Il tutto inizierà alle 11.00 con laboratori e spettacoli che si svolgeranno sulla spianata della Tribuna e dell’Auditorium 1899. Queste attività, oltre a giochi acquatici, body painting, graffiti, possibilità di farsi fotografare con il Triplete, saranno eseguite per tutta la giornata fino alle 20.30, anche se dalle 19 dovranno essere presentate le iscrizioni per accedervi.

Le porte del Camp Nou si apriranno dunque alle 20 e alle 21,30 si terrà la cerimonia di presentazione della squadra di Luis Enrique per la stagione 2015/2016. Successivamente si darà il via al match, che sarà per Messi e compagni l’ultima amichevole prima della finale di Supercoppa Europea contro il Siviglia, in programma l’11 agosto a Tbilisi (Georgia).
Spettacolo assicurato, il Trofeo Gamper è pronto ad ospitare un’altra italiana!

Riccardo Colarusso 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy