Friedkin tratta con Vitek per lo stadio della Roma

Ripresi i contatti tra il presidente della Roma e l’imprenditore ceco per il nuovo impianto di Tor di Valle

di Redazione, @forzaroma

Ritorno alle origini. Nel percorso di analisi e valutazione del business calcistico non collegato alla Roma, Dan Friedkin ha messo al centro del progetto la realizzazione dello stadio di proprietà, riporta Milano Finanza. Dopo averne parlato a lungo con i propri consulenti, Friedkin pare abbia deciso di riavviare i contatti con Radovan Vitek, ovvero l’imprenditore ceco che ha definito nelle scorse settimane l’acquisto delle società che facevano riferimento all’immobiliarista Luca Parnasi, ovvero Parsitalia, Capital Dev (divenuta nel frattempo proprietà di Unicredit) ed Eurnova.

Quest’ultima ha in portafoglio l’area di Tor di Valle che comprende non solo la superficie per la costruzione dello stadio giallorosso ma anche i 140mila metri quadrati del business park, il cuore industriale del progetto real estate che più interessa a Vitek. I contatti con l’imprenditore ceco sono dunque ripresi. Almeno da inizio settimana gli sherpa dei due player internazionali sono al lavoro per trovare la soluzione e per non far saltare l’accordo inizialmente stipulato da Pallotta. Uno dei nodi da sciogliere è legato al Comune di Roma e alle spese, 300 milioni di euro, per le opere di urbanizzazione di Tor di Valle, necessarie per rendere fruibile lo stadio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy