Fonseca: “Non penso al quarto posto. Difficile migliorare la squadra sul mercato”

Fonseca: “Non penso al quarto posto. Difficile migliorare la squadra sul mercato”

Le parole del tecnico romanista: “Sono soddisfatto. Dobbiamo migliorare per vincere sempre, ma serve equilibrio”

di Redazione, @forzaroma

La Roma chiude il 2019 alla grande. Dopo la vittoria con la Fiorentina per 4-1 ha parlato il tecnico giallorosso Paulo Fonseca. Le sue parole:

FONSECA A SKY

Partite come queste danno senso al lavoro del tecnico?
Devo dire che sono molto soddisfatto di questa partita. E’ stata una vittoria importante e l’abbiamo preparata bene. Abbiamo fatto una gara non facile. La Fiorentina ha fatto buoni risultati con Inter, Juve e Atalanta, ma noi abbiamo fatto una grande partita.

E’ riduttivo parlare di Champions League?
Per me conta solo la prossima partita. Devo dire che abbiamo fatto una buona prima parte di stagione, ma dobbiamo ancora migliorare e vincere sempre.

Dove ha migliorato di più la squadra?
Abbiamo ancora molto da migliorare e possiamo controllare meglio la partita con la palla. Altri aspetti anche si possono migliorare. Devo dire comunque che l’evoluzione della squadra è buona, i giocatori sono fiduciosi e convinti dell’idea della squadra.

E’ bassa la clausola di Pellegrini?
Non voglio parlare di questo.

Qual é la qualità principale di Pellegrini?
E’ un giocatore molto intelligente che cerca lo spazio e il tempo giusto. Ha la capacità di decisione nonostante sia giovane.

Qui rispetto al passato ha meno brasiliani ma c’è la stessa qualità. Trova questa coerenza tra le sue squadre?
Il merito è dei giocatori che credono nella nostra idea. In Italia non è facile avere molto possesso palla, ma la squadra adesso sta capendo quanto sia importante avere il pallone e stiamo cambiando la testa dei giocatori.

Sul quarto posto.
Io penso che dobbiamo essere equilibrati. Non è che essendo al quarto posto allora dobbiamo pensare che tutto vada bene. Alla fine manca molto. E’ importante essere sempre equilibrati.

Il mercato può migliorare la Roma?
Io ho detto che questo non è un mercato facile. Se noi vogliamo un giocatore per migliorare la squadra, deve essere meglio di quelli che ci sono oggi. Non è facile trovare giocatori che possano giocare qui subito.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

E’ dove voleva essere alla fine del 2019?
“Sì penso che piano piano la squadra ha migliorato molto, ma dobbiamo essere equilibrati perché non abbiamo finito ancora nemmeno la prima parte della stagione. Dobbiamo continuare a lavorare per migliorare la squadra. Sono ovviamente molto soddisfatto di questi primi mesi”.

Cosa manca per arrivare alla sua idea di gioco?
“La perfezione è difficile da raggiungere ma possiamo migliorare in molti aspetti. Dobbiamo controllare meglio la partita con la palla in possesso. Abbiamo perso la palla in alcuni momenti in cui non dovevamo. Abbiamo parlato e penso che dobbiamo continuare a lavorare per migliorare”.

Come sta Pellegrini?
“Non so, vediamo nelle prossime ore. Prova dolore ma io non ho parlato con il giocatore né col medico”.

Pensava di avere una squadra già pronta a questo punto per stare al quarto posto?
“Abbiamo cambiato molti giocatori e sapevamo che non sarebbe stato facile ma io penso sempre a vincere è questa la filosofia che portiamo avanti”.

Zaniolo, Mancini e Veretout sono al massimo o possono migliorare ancora?
“Sono ottimi giocatori e hanno ancora spazio per migliorare e imparare. Sono tutti bravi ragazzi e professionisti veri”.

FONSECA A ROMA TV

Questa è una vittoria da grande squadra, oggi la Roma ha dominato.
Sì, una vittoria importante. Devo dire che non è facile giocare qui, i grandi club hanno pareggiato o perso a Firenze. Abbiamo fatto la partita che abbiamo preparato in allenamento, una partita sicura. Loro non hanno avuto molte occasioni perché la squadra ha giocato tutta insieme con un grande atteggiamento.

E’ la migliore Roma della stagione?
Non lo so, abbiamo fatto una buona partita, abbiamo tenuto la palla e questo è importante.

Questa squadra rimane sempre in partita, questo è fondamentale per una squadra.
E’ importante essere equilibrati in tutti i momenti della partita. Abbiamo sempre controllato la gara, abbiamo attaccato e abbiamo fatto bene quando abbiamo recuperato la palla.

Non avete sottovalutato l’avversario ma non avete chiuso la partita nel primo tempo, abbiamo rischiato un po’.
In questi giorni ho parlato con i giocatori dicendogli che le feste iniziavano dopo questa partita, che era importante vincere qui per tutti. E’ una partita che abbiamo sempre controllato bene, peccato per il gol che si poteva evitare ma questo è il calcio. Il secondo tempo è stato migliore del primo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy