Fonseca: “Alcuni giocatori sono stanchi. Mayoral ha fatto bene, Dzeko difficile per lo Shakhtar”

Le parole del tecnico giallorosso: “Pellegrini ok da vice-Veretout, Cristante mi piace perché è sempre pronto a far tutto. Edin nei prossimi giorni con la squadra”

di Redazione, @forzaroma

La Roma vince 1-0 col Genoa grazie al gol di Mancini. Ecco le parole di Fonseca a fine gara.

FONSECA A DAZN

Si aspettava un Genoa aggressivo, invece ha trovato una squadra compatta. L’episodio che ha sbloccato la gara l’ha indirizzata? Poteva essere chiusa prima?
Abbiamo affrontato una squadra che ha fatto risultato con le grandi. Si sono chiusi, è stato difficile nel primo tempo cercare lo spazio giusto. Abbiamo fatto circolare la palla in maniera lenta, senza grande profondità. Abbiamo vinto bene.

Ci spiega la scelta di Cristante come centrale di sinistra di questa difesa quando di solito è al centro?
Bryan è intelligente, la scelta di metterlo a sinistra è stata per dare più qualità all’uscita del pallone. Lui e Mancini avevano più spazio per giocare, abbiamo vinto in questa posizione. Ho fatto questa scelta per questo motivo.

Nonostante le tante partite sembra che la squadra stia bene fisicamente…
Stiamo gestendo i giocatori, ne abbiamo alcuni stanchi perché hanno giocato spesso come Cristante, Mancini o Pellegrini.

Riguardo Pellegrini: lo abbiamo visto con Diawara, ce lo aspettavamo più play invece andava molto sulla trequarti. In prospettiva può giocare con continuità lì o lo vede più trequartista?
Come Cristante è un giocatore molto intelligente. Ha fatto il ruolo di Veretout, che stava facendo bene. E’ importante per chi gioca lì trovare spazio, lui ha fatto bene e ha corso tanto lavorando per la squadra. E’ una soluzione senza Veretout, ma anche Mkhitaryan o Villar. Mi è piaciuta la partita di Pellegrini.

Non avete mai preso gol in contropiede: è grazie ai difensori che fanno bene le coperture preventive?
Penso che nel primo tempo non abbiamo pressato come volevo, la squadra è stata poco aggressiva. La marcatura preventiva è stata quasi sempre buona, non abbiamo lasciato il Genoa uscire veloce per il contropiede. Diawara è stato importante e lo è in questo momento, abbiamo molto equilibrio con lui in campo in supporto ai difensori centrali.

Visto che ritrova lo Shakhtar mi è venuto in mente il suo travestimento…
E’ stato un episodio unico, non farò lo stesso in futuro (ride, ndc)

Sesta partita senza segnare per Borja, un commento alla sua partita. Recupererà poi Dzeko per lo Shakhtar?
Sarà difficile, sta iniziando il lavoro individuale in campo ma vediamo nei prossimi giorni. Borja non ha avuto molto spazio, il Genoa si abbassava spesso. Lui però non si ferma, lavora per la squadra e crea spazio. Spesso non si vede il suo lavoro, ma ha fatto bene. Con la palla ha avuto delle situazioni dove poteva fare scelte migliori, ma lavora sempre tanto per la squadra.

FONSECA A SKY 

Partita non brillantissima, ma in certi momenti bisogna vincere le partite.
Sono d’accordo, non abbiamo fatto una grande gara. Il Genoa non ha avuto opportunità, ma noi abbiamo creato poco. Non abbiamo giocato come normalmente facciamo. Siamo stati lenti, il Genoa si è abbassato ma possiamo fare meglio.

Mayoral ha abbassato il suo indice di pericolosità nelle sue prestazione. Quanto manca Dzeko e quando tornerà?
Dzeko ha iniziato a lavorare in campo in questi giorni, penso che nei prossimi tornerà a lavorare con la squadra. Vediamo. E’ stata una partita difficile per Mayoral, il Genoa si è abbassato e queste sono le partite più difficili per un attaccante. Ha lavorato molto, ha creato spazi e non si è mai fermato. E’ stata una partita difficile e ha lavorato molto per la squadra.

Ha abbracciato Cristante? Quando manca uno in qualsiasi ruolo lui li fa bene tutti… Pedro può fare l’attaccante?
Non è facile per Pedro giocare in quella posizione, può farlo Mkhitaryan. Cristante mi piace, è sempre pronto a sacrificarsi per la squadra. Oggi ha giocato in una posizione diversa e ha fatto bene. Mi piace quando i giocatori sono pronti a fare tutto per la squadra e Bryan è sempre pronto a fare tutto.

Qual è l’ambizione della Roma?
Dobbiamo pensare partita dopo partita. Con lo Shakhtar sarà difficile, dobbiamo lottare, migliorare con le squadre grandi. Vogliamo arrivare tra le prime quattro, per questo non possiamo sbagliare e continuare a vincere.

Com’è il dialogo con Dzeko?
Molto buono.

FONSECA A ROMA TV 

Un secondo successo dopo quello con la Fiorentina che cancella in parte la sconfitta con il Milan e che mette in corsa la Roma per la Champions.
E’ stato molto importante vincere oggi qui contro una buona squadra che ha fatto buoni risultati con le grandi. E’ stato importante vincere, più che la prestazione che in certi momenti non mi è piaciuta ma il risultato è importante, la squadra si è difesa bene ma possiamo fare meglio.

Anche perché sia con la Fiorentina che oggi la Roma ha sofferto, non ha chiuso prima la partita.
Sì non è perché abbiamo avuto grandi problemi difensivi visto che il Genoa non ha creato nessuna situazione per fare gol, io penso che possiamo in fase di possesso uscire meglio e più veloci con la palla. Nel primo tempo abbiamo cercato poco la profondità ma come ho detto abbiamo fatto una prestazione dove non abbiamo concesso occasioni da gol al Genoa, abbiamo vinto bene.

Una curiosità: la scelta di Cristante centrosinistra è dettata per avere un miglior palleggio con lui in uscita?
Certo, Smalling è un giocatore più veloce, sappiamo che questa squadra cerca sempre la profondità. Poi con la palla abbiamo visto che Mancini e Bryan potevano avere più spazio per giocare e avere questa qualità in costruzione con Bryan era importante. La scelta che ho fatto è in funzione di questi due fattori.

A parte gli scherzi, oggi qualche errore in ripartenza e nell’ultimo passaggio… è causa delle tante partite?
Magari sì, abbiamo giocatori stanchi. E’ il caso di Miki che è stato molto importante per la squadra. Era stanco. Abbiamo cambiato le due ali e un mediano, magari per questo. Ma penso principalmente che possiamo uscire più veloci e fare meglio negli ultimi passaggi e assist. Abbiamo avuto possibilità di fare meglio.

Per i recuperi sugli indisponibili?
Dzeko sta facendo lavoro in campo, ha iniziato adesso e vediamo per la prossima partita. Penso che Ibanez può tornare presto. Veretout ha bisogno di più tempo.

FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Se la aspettava questa partita un po’ ostica, per la stanchezza e per il Genoa?
Sì, abbiamo visto il Genoa, era difficile. Ho detto ai giocatori che sarebbe stato così, soprattutto a livello offensivo. Abbiamo vinto bene, senza creare tante occasioni ma anche il Genoa non ha creato niente. Abbiamo vinto, era molto importante oggi.

Che risposte le hanno dato i giocatori schierati oggi? Anche Smalling ha fatto bene
Ha fatto una grande partita, qualcuno può fare meglio, ma chi ha giocato lo ha fatto bene.

Ha inciso la vicinanza dello Shakhtar?
Non credo che i giocatori abbiano pensato allo Shakhtar. E’ stata una partita chiusa, difficile, il Genoa si difende bene, è aggressivo, è esperto, potevamo essere più veloci nell’uscita nel primo tempo ma abbiamo vinto bene.

Ora siete di nuovo quarti in attesa di Inter-Atalanta: è in queste partite che non bisogna fallire?
E’ importante pensare partita dopo partita, sono sempre tre punti. Dobbiamo migliorare con le grandi squadre, ma sono sempre tre punti e quelli sono importanti. Dobbiamo essere ambiziosi, ci sono sette squadre che vogliono la stessa cosa ma noi dobbiamo stare in questa lotta fino alla fine.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy