Gago lascia il calcio: “Mi faccio da parte nel momento giusto”

Il centrocampista argentino del Velez ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo. Con la Roma ha giocato nel 2011/2012

di Redazione, @forzaroma

Fernando Gago ha deciso: lascia il calcio. Al termine dell’allenamento di oggi del Velez Sarsfield, il centrocampista ha riunito i compagni per comunicare la sua scelta di appendere gli scarpini al chiodo. È stato un annuncio breve da parte del classe ’86, che ha ringraziato lo staff e i compagni per il sostegno. Gago lotta da diversi anni con gli infortuni, il suo fisico ha sopportato molte lesioni gravi come l’ultima rottura del crociato a gennaio. L’ex giocatore della Roma a luglio ha rinnovato il contratto, voleva tornare al Boca Juniors prima di ritirarsi. Ora si attende a breve il comunicato del Velez. Con la maglia giallorossa ha giocato 30 partite con 1 gol nel 2011/12.

Sui social poi è arrivata la lunga lettera: “Ho preso la decisione di porre fine alla mia carriera di calciatore. Dopo 15 anni di professione, scelgo questa strada con totale tranquillità e soddisfazione. Ho vissuto momenti fantastici e ho fatto una carriera che nemmeno nei miei sogni più belli da ragazzo avrei mai immaginato. Ho anche avuto momenti difficili, ripetuti infortuni che mi hanno colpito in questi ultimi anni, ma a loro volta mi hanno insegnato e mi hanno reso la persona che sono oggi.

Ora non ho problemi fisici, ho raggiunto gli obiettivi che mi ero prefissato ed è per questo che decido di farmi da parte, sentendo la felicità di lasciare il calcio a modo mio, per mia decisione, nel momento giusto.

Ringrazio tutti i club, i corpi medici, e i compagni con i quali ho condiviso esperienze in diverse istituzioni. Ringrazio tutti i tifosi, che rendono unico questo sport. Un ringraziamento speciale a tutti i miei compagni di squadra, che sono la cosa più bella che il calcio mi abbia lasciato, ho avuto la fortuna di condividere e conoscere grandi giocatori ma anche persone migliori. Mi sarebbe piaciuto poterlo comunicare in un altro modo, ma vista la situazione attuale che stiamo vivendo a causa della pandemia, ho deciso di farlo con questo mezzo. Il calcio è la mia passione e sarà sempre così. Grazie per il supporto e l’affetto. Un abbraccio a tutti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy