Stadio Roma, Conte: “Ponte? Se necessario, il Governo non si sottrarrà”

Stadio Roma, Conte: “Ponte? Se necessario, il Governo non si sottrarrà”

Il premier ha anche scherzato nella conferenza stampa di fine anno: “Prevale il giallo o il verde nel governo M5S-Lega? Sono giallorosso, sono tifoso della Roma…”

di Redazione, @forzaroma

“Prevale il giallo o il verde nel governo M5S-Lega?”. Questa è stata la domanda al premier Giuseppe Conte durante la conferenza stampa di fine anno. Subito dopo aver elogiato il lavoro delle due forze politiche e dei due leader Di Maio e Salvini, Conte ha scherzato, svelando nuovamente la sua squadra del cuore: “Sono giallorosso, sono tifoso della Roma. Io un professionista del dribbling? Non esageriamo…”, la risposta del Presidente del Consiglio dei ministri.

Inevitabile un commento sul nuovo stadio della Roma. “La Giunta Raggi ha ottenuto un risultato fin qui meritorio“, risponde a una domanda di Alessio Di Francesco di Radio Radio il premier Giuseppe Conte. “C’era già un’interlocuzione dell’amministrazione precedente con la società Roma e con il costruttore per questo importante progetto infrastrutturale – ha aggiunto -, progetti che danno sempre un valore aggiunto alla comunità. C’erano delle torri nel progetto iniziale, la riformulazione della giunta Raggi lo ha migliorato, ora è progettato secondo le più avanzate tecnologie, per come è indirizzato è anche all’avanguardia e noi siamo sensibili ai temi dell’economia circolare“. Sull’ipotetica esigenza di un ponte che decongestioni il traffico per il nuovo impianto, Conte ha risposto: “Non conosco così bene il dossier, se è un asse strategico essenziale il governo non si sottrarrà dopo tutte le necessarie valutazioni“. “Sono tifoso della Roma, non mi sfidi su una debolezza o una passione“, aveva premesso ironico Conte alla risposta.

Poi le parole sui fatti accaduti fuori da San Siro“Serve una pausa di riflessione, inasprire le pene. Serve un segnale forte”. Sul tema si è pronunciato anche il Ministro dell’Interno Matteo Salvini“Partite a rischio non più in notturna, giocare con la luce serve per controllare i delinquenti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy