Chiamatelo “dottor Villar”: lezioni ed esami online per non lasciare l’università

Chiamatelo “dottor Villar”: lezioni ed esami online per non lasciare l’università

Lo spagnolo è iscritto all’UCAM di Murcia e nonostante l’arrivo in Italia ha scelto di continuare a studiare. E anche Fuzato segue un guru brasiliano esperto di investimenti finanziari

di Marco Prestisimone, @M_Prestisimone

Nessuno lo avrebbe immaginato, eppure quando Gonzalo Villar ha deciso di trasferirsi dall’Elche alla Roma una delle persone più in difficoltà è stato il suo tutor… universitario. Sì, perché il centrocampista di Fonseca è regolarmente iscritto all’UCAM (Università Cattolica Sant’Antonio di Murcia) al corso di laurea quadriennale in amministrazione e gestione delle imprese e da un paio d’anni frequenta a distanza seguendo le lezioni e sostenendo gli esami online. Un percorso non facilissimo, a dir la verità, reso ancora più complesso dal trasferimento in Italia e dai nuovi ritmi della Serie A. Giocare in seconda divisione spagnola gli permetteva di avere tempo a sufficienza per continuare gli studi, ma il salto nel vero professionismo ha cambiato e non poco le cose. Un ostacolo in più per chi lo segue costantemente e che con lui studia all’inizio di ogni anno accademico le soluzioni migliori per non rimanere troppo indietro.

QUARANTENA AIUTAMI TU – E proprio in questo periodo di isolamento forzato Villar ha cercato di mettersi sotto per recuperare alcuni esami: “Ma non è facile studiare quando sei completamente solo”, ha raccontato nei giorni scorsi. Nei momenti liberi prima e dopo l’allenamento in casa Playstation e Netflix attirano decisamente di più. Ma i genitori ci tengono e anche per questo Gonzalo insieme a loro qualche anno fa ha optato per l’UCAM, l’università che in Spagna accoglie decine di atleti professionisti (alle Olimpiadi di Rio è stata la seconda università al mondo con più medaglie dopo quella di Stanford negli Stati Uniti). La chiave di tutto? Un programma flessibile adattato sulle esigenze sportive. Un esempio: gli atleti-studenti che quest’anno avrebbero dovuto partecipare alle Olimpiadi hanno organizzato un carico di studi più snello in modo da potersi concentrare sugli allenamenti. In un anno invece meno impegnativo, avrebbero potuto concentrarsi di più sugli esami. “E se anche perdono uno o due anni non importa – assicurano dall’università -, l’importante è portarli a termine: solo così al termine della carriera avranno più strumenti per entrare nel mondo del lavoro”. A Tokyo erano previsti circa 60 studenti, che nel 2021 potrebbero essere ancora di più. Magari anche Villar, che sogna di partecipare con la selezione olimpica spagnola.

FUZATO – Sta passando molto tempo sui libri anche Daniel Fuzato. Nei momenti di relax studia le strategie di investimento seguendo gli insegnamenti di Thiago Nigro, un guru brasiliano trentenne da milioni di followers su Instagram che da circa tre anni è diventato milionario impartendo su YouTube lezioni a migliaia di connazionali che cercano informazioni su come investire i propri risparmi nel miglior modo possibile.

Hanno collaborato Valerio Salviani e Dario Marchetti

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy