Capello punge Zaniolo, l’avvertimento a Esposito: “Non prendere la sua strada!”

Capello punge Zaniolo, l’avvertimento a Esposito: “Non prendere la sua strada!”

L’ex tecnico giallorosso, nell’intervista con il giovane attaccante dell’Inter, ha preso come esempio negativo il classe ’99 della Roma. I tifosi, però, non hanno affatto gradito

di Redazione, @forzaroma

L’Inter si rialza a trova la prima vittoria stagionale in Champions contro il Borussia Dortmund, riaprendo così definitivamente i giochi per la qualificazione. Una serata da incorniciare per i nerazzurri, anche per l’esordio di Sebastiano Esposito. Classe 2002, il talento della Primavera è l’esordiente più giovane nella storia dell’Inter in Champions a 17 anni e 113 giorni. Nel postpartita su ‘Sky Sport’, il giovane attaccante si è presentato davanti alle telecamere. In studio anche Fabio Capello, che prova a consigliare Esposito prendendo come esempio negativo Nicolò Zaniolo, che un anno fa esordì a Madrid contro il Real: “Non prendere la sua strada!”. L’ex allenatore della Roma si riferiva all’atteggiamento del centrocampista giallorosso, che secondo lui si sarebbe un po’ montato la testa (non è la prima volta che Capello punge il giocatore classe ’99). “Intende di non cambiare squadra”, interviene Ilaria D’Amico provando a riparare. “No, non la cambio”, risponde Esposito. L’uscita dell’ex tecnico friulano, però, non è piaciuta affatto ai tifosi giallorossi che sui social lo hanno attaccato, invitandolo a non parlare più di Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy