Black Lives Matter, anche la Roma lotta contro il razzismo: giocatori in ginocchio prima dell’allenamento – FOTO

Black Lives Matter, anche la Roma lotta contro il razzismo: giocatori in ginocchio prima dell’allenamento – FOTO

I giallorossi hanno pubblicato una foto con l’hashtag divenuto simbolo della protesta dopo l’uccisione di George Floyd

di Redazione, @forzaroma

Black Lives Matter. Le vite nere contano, la traduzione letterale del grido che si sta levando in queste ore sui social, un simbolo nella lotta al razzismo. Anche la Roma, da sempre molto sensibile a questa tematica, oggi ha dato un segnale importante da parte di tutta la squadra. Prima dell’allenamento, infatti, i calciatori giallorossi – disposti su due file – si sono inginocchiati, per emulare il gesto “alla Kaepernick” che sta facendo il giro del mondo. È questo il simbolo della nuova battaglia al razzismo, rinnovata dopo i fatti accaduti a Minneapolis con l’uccisione di George Floyd. In 22, compreso Fonseca, hanno posato a Trigoria per uno scatto che si unisce a quelli di molte altre squadre: dalla Juventus all’Inter, dal Chelsea – con i giocatori in ginocchio che hanno formato un’enorme ‘H’ (che sta per ‘Humans’) all’Arsenal, oltre a tanti calciatori come lo stesso Juan Jesus.

Anche Carles Perez ed Edin Dzeko, poi, hanno lanciato il loro appello. Lo spagnolo ha pubblicato una foto completamente nera, altro simbolo della lotta al razzismo con l’hashtag #blackouttuesday, il bosniaco invece ha pubblicato la foto della squadra in ginocchio. “Siamo insieme e oggi ci inginocchiamo a sostegno di #BlackLivesMatter”, scrive il numero 9 della Roma.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy