“A scuola di tifo”, Salah: “Bisogna rispettarsi sempre. Si vince e si perde tutti insieme” – FOTO

L’egiziano è stato il testimonial odierno nell’ambito della campagna di sensibilizzazione ai valori sportivi lanciata lo scorso anno dalla società e dalla fondazione Roma Cares: “Nello sport bisogna rispettarsi tutti, indipendentemente dalla razza o dal credo religioso”

di Redazione, @forzaroma

Questa mattina Mohamed Salah è stato ospite della scuola “Piranesi” nell’ambito della campagna di sensibilizzazione sui valori dello sport lanciata la scorsa stagione da As Roma e Roma Cares, rivolta ai bambini delle scuole primarie e secondarie di primo grado della Capitale. Il giocatore egiziano – come riferisce la società tramite il sito ufficiale – , dopo l’abbraccio dei numerosi alunni presenti, ha voluto sottolineare l’importanza del rispetto, nello sport così come in ogni aspetto nella vita. Queste le sue parole:

Per me il rispetto tra le persone è alla base di tutto -, ha affermato Salah -. Bisogna rispettarsi sempre, nello sport e in generale tra bianchi e neri, tra religioni, tra paesi e in qualsiasi altra circostanza”. Il numero 11 giallorosso ha successivamente espresso la sua idea del concetto di squadra: “Si gioca tutti insieme. Quando si vince è la Roma a vincere, non Salah, Dzeko o De Rossi, così come quando si perde. Anche in una squadra è molto importante rispettarsi e amarsi reciprocamente perché si gioca in 11 e in 11 si deve lottare e fare il proprio meglio per vincere. È importante parlarsi, dialogare e trovare la strada giusta. Quando si sbaglia, insieme bisogna trovare una soluzione per rimediare”.

L’iniziativa itinerante è realizzata in collaborazione con G.E.CO Animation, attraverso una serie di laboratori didattici incentrati sull’importanza del fair play e dei sani comportamenti che sono al centro di ogni competizione sportiva.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy