Palermo, Silvestre: “Voglio andare in un club ambizioso che giochi le Coppe europee”

di Redazione, @forzaroma

Un raggio di luce nel buio del Palermo 2011/2012. Matias Silvestre, difensore argentino approdato in rosanero dal Catania durante l’estate,

si aspettava di più. Avrebbe voluto lottare per l’Europa, anche solo quella di seconda fascia – l’Europa League, appunto – e invece no. Niente da fare.

 

Il centrale del Palermo sceglieTuttoMercatoWeb per esternare le sue sensazioni. Per manifestare la sua volontà, abbastanza chiara ed inequivocabile. “Si, è vero – afferma – mi aspettavo di più. Quando ho accettato il Palermo e sono ben contento di averlo fatto, pensavo di lottare per l’Europa League e invece la squadra è stata subito eliminata ai gironi. Deluso? No, però sono sicuramente rammaricato per come è finita la stagione, senza aver raggiunto traguardi importanti”.

Per il futuro, suonano tante sirene.
“Lo so, ne ho sentito parlare. E a questo proposito ho un desiderio…”.

Prego.
“Il prossimo anno vorrei giocare in una squadra ambiziosa, che militi nelle competizioni europee. Ho sentito parlare di tante squadre interessate a me, ho l’età giusta per fare il salto di qualità. Ho voglia di farlo, il prossimo anno”.

Però il Palermo per lei ha speso tanto.
“Ovviamente chi mi vorrà dovrà pagare la cifra chiesta dal club rosanero. E io vorrei che accadesse questo. Vorrei fare il salto di qualità”.

Roma e Milan sembrano parecchio interessate a lei.
“Preferisco non sbilanciarmi, però voglio lottare per grandi palcoscenici. Mi sento pronto”.

Valuterebbe anche soluzioni estere?
“Vorrei continuare a giocare in Italia, so che ci sono squadre importanti che mi vogliono. Ma perché no? Se chiamasse una grande squadra estera ci penserei su. Naturalmente ringrazio il Palermo per aver creduto in me”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy