Nainggolan, ancora una fumata nera. Da sciogliere anche il nodo Ibarbo

Pranzo tra Sabatini-Baldissoni e Giulini-Capozucca: nulla di fatto. La Roma vorrebbe anche prolungare il prestito di Ibarbo, ma domanda e offerta non continuano a non coincidere

di Redazione, @forzaroma

Quattro giorni alle buste e il caso Nainggolan non è ancora risolto. Nella giornata di oggi Walter Sabatini e Stefano Capozucca si sono incontrati a Milano ma, ancora una volta, le parti non si sono trovate d’accordo. La notizia sull’esito negativo del confronto è stata riportata dall’esperto di calciomercato Gianluca Di Marzio sul proprio portale gianlucademarzio.com. L’affare non si fa, il tempo scorre e il il futuro del ninja alla Roma è sempre un po’ più a rischio.

Secondo le indiscrezioni in nostro possesso le resistenze del Cagliari ad accordarsi sarebbero legate non più alla presenza della Juventus, ormai fattasi da parte, ma ad altri top club (Manchester United e PSG su tutti) attualmente sulle tracce del giocatore.

Nella capitale della moda il ds giallorosso si è recato anche per incontrare i dirigenti del Genoa, con cui dovrebbe essere ormai definita la trattativa che porterà a Roma Andrea Bertolacci e Iago Falque.

Ore 20.40 – Nel summit tra il presidente sardo Giulini, il ds Capozucca, Baldissoni e Sabatini non si è riusciti a trovare la quadratura del cerchio. Il nodo da sciogliere, secondo quanto riporta Sky Sport è anche quello che riguarda Ibarbo. La Roma vorrebbe prolungare il prestito di un altro anno, il Cagliari sarebbe d’accordo ma chiede una cifra più alta rispetto a quella offerta dai giallorossi. Si cerca allora di compensare con la seconda metà di Nainggolan, ma la trattativa ancora non ha trovato una definizione. Si parla comunque di un moderato ottimismo nell’esito delle contrattazioni. Infine, c’è da definire anche la situazione Astori: l‘incontro per il difensore dovrebbe avvenire entro la giornata di giovedì.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy