Marquinhos è della Roma, domani parte per l’Italia. “Zeman lo stima tanto”

di Redazione, @forzaroma

SAN PAOLO – Il Corinthians ha definito il passaggio in prestito del suo difensore Marquinhos alla Roma. La decisione e’ stata presa al termine di una riunione a cui hanno preso parte il padre del calciatore, l’intermediario Giuliano Bertolucci, un rappresentante della societa’ italiana e il d.g. del ‘Timao’, Roberto de Andrade. Il 18enne difensore centrale non e’ stata inserito nella lista dei convocati per la partita di domenica contro il Santos: infatti parte domani per l’Italia.

(ANSA)

 

Marquinhos infatti parte domani per l’Italia e lunedì dovrebbe essere presentato dal suo nuovo club. L’unico punto su cui non c’è ancora piena intesa è la durata del prestito, che comunque dovrebbe essere di un anno. Poi la Roma avrà la possibilità di prendere a titolo definitivo il giocatore pagando una cifra intorno ai 4 milioni di euro. La decisione di andarsene Marquinhos l’ha presa perchè attualmente per lui nel club campione del Sudamerica non c’è spazio, visto che ha davanti, nella considerazione dell’allenatore Tite, la coppia dei centrali titolari Paulo Andrè e Chicao e la prima riserva Wallace. «Credo che con la maglia giallorossa avrei più spazio – ha detto – visto che davanti a me ho soltanto Burdisso e Castan».

 

LA TELEFONATA DI ZEMAN – «L’allenatore della Roma, Zdenek Zeman, lo ha chiamato e gli ha detto che non ha mai visto un giocatore che sa rilanciare l’azione come fa lui, dopo aver vinto un contrasto in difesa», ha rivelato il fratello del giocatore Luan. «Gli ha anche detto che lo stima – ha aggiunto – e che pensa di utilizzarlo fin dal 2 settembre contro l’Inter a Milano».

 

OBIETTIVO SELECAO – All’inizio dell’anno Marquinhos ha prima vinto la Coppa San Paolo, vero e proprio campionato nazionale giovanile, poi si è messo in luce anche in qualche partita con la prima squadra del ‘Timao’. Le sue buone prestazioni avevano convinto il ct Mano Menezes ad inserirlo nella lista dei pre-convocati per le Olimpiadi di Londra. Poi però non era stato chiamato ma ora spera di conquistare la nazionale maggiore giocando nella Roma.

(corrieredellosport.it)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy