Ultimo 3-0 interno alla Samp nel ’77. Pjanic ritrova il gol dopo 121 giorni

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) La Roma si rialza dai fanghi partenopei e rifila tre schiaffi alla Sampdoria di Mihajlovic, mantenendo inalterato il distacco di nove punti dalla Juventus capolista (sempre in attesa di recuperare la gara contro il Parma). Per i giallorossi arriva il sedicesimo successo in campionato, decimo allo stadio Olimpico.

 

Sono tre le vittorie interne in stagione con il punteggio di 3-0. Le due precedenti il 1° settembre (contro il Verona) ed il 18 gennaio (con il Livorno). Contro la Samp, questo risultato non si verificava all’Olimpico da ben 37 anni. Ossia dal 9 gennaio 1977: gol di Musiello e doppietta di Agostino Di Bartolomei. La squadra di Rudi Garcia prosegue il suo cammino casalingo a dir poco trionfale: tredici vittorie e due pareggi in quindici gare complessive, 35 gol fatti e 4 subìti. Relativamente al campionato, Morgan De Sanctis è imbattuto tra le mura amiche da 431′ (ultima rete al passivo l’8 dicembre scorso, contro la Fiorentina, autore Juan Manuel Vargas). Continua la striscia negativa di Sinisa Mihajlovic con la Roma, squadra che non ha mai battuto. Il tecnico serbo rimedia la settima sconfitta contro i giallorossi (tutte all’Olimpico). Due invece i pareggi, a Bologna nel 2008 e a Firenze nel 2011.

 

Mattia Destro torna a far gol dopo un mese (l’ultima volta il 18 gennaio all’Olimpico, avversario il Livorno) e sale a quota sei reti in stagione, diventando il miglior cannoniere della Roma in campionato. Tre le doppiette dell’attaccante ascolano in maglia giallorossa: le prima a Siena il 2 dicembre 2012 (vittoria per 3-1), la seconda a San Siro contro l’Inter in Coppa Italia (17 aprile 2013, successo per 3-2). Miralem Pjanic ritrova il gol dopo 121 giorni d’attesa. L’ultima volta nel match casalingo con il Napoli datato 18 ottobre, in cui realizzò addirittura una doppietta. Nella sua esperienza romana, il bosniaco ha firmato ben cinque gol su punizione. Gliene manca soltanto uno per raggiungere un autentico professore quale Marcos Assunçao, che nei suoi tre anni in giallorosso (dal 1999 al 2002) realizzò ben sei reti su calcio piazzato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy