Garcia e De Sanctis a caccia di record. Ventura non batte la Roma da 14 anni

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) Settantadue ore dopo la faticosissima vittoria con il Chievo, la Roma torna in campo per sfidare in trasferta l’imprevedibile e spettacolare Torino di Giampiero Ventura. In Serie A, i giallorossi hanno fatto visita ai granata in 69 occasioni, rimediando 13 vittorie, 24 pareggi e 32 sconfitte. 62 i gol fatti, 107 quelli subiti.

 

Nella scorsa stagione, il match andò in scena il 14 aprile 2013. Vinse la Roma di Andreazzoli con il punteggio di 2-1: vantaggio di Osvaldo al 22′, pari di Rolando Bianchi al 31′ e perla decisiva di Erik Lamela al 60′. Il segno X non esce in schedina dal 16 dicembre 2007: finì 0-0. Tre giorni dopo, le due squadre si ritrovarono di fronte per l’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia e vinsero i granata per 3-1 (rimonta giallorossa al ritorno, trofeo in bacheca a fine stagione). Per ritrovare un ko romanista in campionato dobbiamo invece retrocedere di 23 anni. Sino al 7 ottobre del 1990 (1-0, gol di Francesco Romano al Delle Alpi). Il successo più largo di sempre in casa granata è il 6-3 del 26 aprile 1934 (poker di Guaita, reti di Scaramelli e Scopelli), mentre la batosta più pesante è lo 0-5 del 12 marzo 1950.

 

Rudi Garcia e Morgan De Sanctis volano a caccia di due preziosi record. Il tecnico francese ha nel mirino le undici vittorie consecutive fatte registrare da Luciano Spalletti nella stagione 2005-2006. Impresa che verrebbe eguagliata in caso di successo all’Olimpico di Torino. La gara di domenica potrebbe inoltre avvicinare sensibilmente De Sanctis al primato romanista di Ivan Pelizzoli pari a 774′ d’imbattibilità, risalente al torneo 2003-2004. Morgan è a quota 681′: per farcela servono altri 90′ senza subire gol, oltre ai primi 4′ del match interno con il Sassuolo. Il tecnico granata Giampiero Ventura vuole interrompere una maledizione: non batte infatti i giallorossi da quattordici anni. L’ultima ed unica volta il 10 gennaio 1999 (Cagliari-Roma 4-3). Il Toro, che non vince dal 22 settembre (2-1 a Bologna), in campionato ha fin qui raccolto due successi, quattro pareggi e tre sconfitte. L’ultimo trionfo interno dei granata risale alla prima giornata: 2-0 al Sassuolo firmato Brighi e Cerci.

 

GLI EX – Quattro in totale, tre sul fronte granata. Partiamo dal 32enne Matteo Brighi, acquistato nel 2004 dall’allora ds romanista Franco Baldini (nell’ambito dell’operazione Emerson-Juve) ed in prestito al Chievo fino al 2007, anno in cui entrò a far parte stabilmente dell’organico spallettiano, collezionando 137 presenze e 13 reti (una Coppa Italia ed una Supercoppa all’attivo) fino al 2011. Alessio Cerci è un prodotto del settore giovanile di Trigoria. Per lui esordio ufficiale il 16 maggio 2004 con Capello (Samp-Roma 0-0) ed un totale di 24 apparizioni e 3 gol (tutti in Europa League) in giallorosso. Anche Cesare Bovo proviene dalle giovanili romaniste. 36 presenze ufficiali ed un gol (in Coppa Uefa, al Bruges) per il centrale difensivo nella stagione 2005-2006. Sul fronte capitolino troviamo il solo Federico Balzaretti, autore di 102 presenze e 2 reti nel Toro, club in cui è cresciuto calcisticamente.

 

PRECEDENTI IN SERIE A DAL ’90
1990-1991: Torino-Roma 1-0
1991-1992: Torino-Roma 1-1 (Aldair)
1992-1993: Torino-Roma 0-0
1993-1994: Torino-Roma 1-1 (Giannini)
1994-1995: Torino-Roma 2-2 (Balbo, Fonseca)
1995-1996: Torino-Roma 2-2 (Branca, Cappioli)
1999-2000: Torino-Roma 1-1 (Di Francesco)
2001-2002: Torino-Roma 0-1 (Cassano)
2002-2003: Torino-Roma 0-1 (Samuél)
2006-2007: Torino-Roma 1-2 (Totti, Mancini)
2007-2008: Torino-Roma 0-0
2008-2009: Torino-Roma 0-1 (J.Baptista)
2012-2013: Torino-Roma 1-2 (Osvaldo, Lamela)

 

SFIDE IN PANCHINA DAL ’90
2.Novellino-Spalletti (un pareggio, una vittoria per Spalletti)
2.Sonetti-Mazzone (due pareggi)
2.Mondonico-O.Bianchi (una vittoria per Mondonico, un pareggio)
1.Ventura-Andreazzoli (una vittoria per Andreazzoli)
1.Zaccheroni-Spalletti (una vittoria per Spalletti)
1.Ulivieri-Capello (una vittoria per Capello)
1.Camolese-Capello (una vittoria per Capello)
1.Mondonico-Capello (un pareggio)
1.Mondonico-Mazzone (un pareggio)
1.Mondonico-Boskov (un pareggio)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy