Tor di Valle, altolà della Regione: “Il Comune approvi la variante”

Pallotta soddisfatto: “È stato un buon meeting. Siamo convinti che a Roma e al Paese serva uno nuovo impianto come questo”

di Redazione, @forzaroma

Sarà un nuovo passaggio in assemblea capitolina a decidere le sorti (e i tempi) del progetto di Tor di Valle per il nuovo stadio della Roma. È quanto emerge dall’incontro di ieri alla Regione tra Nicola Zingaretti e il presidente giallorosso James Pallotta. «Saremo garanti della trasparenza e della correttezza delle procedure – spiega il governatore – Saremo tifosi nelle partite ma obbiettivi nelle procedure, perché è un grande progetto di sviluppo ed è giusto che meriti attenzione. Ho comunicato, e su questo il Comune credo sia d’accordo, che un passaggio fondamentale è l’approvazione da parte del consiglio comunale della variante urbanistica».

Continua Zingaretti, «essere garanti delle procedure vuol dire mettersi a disposizione: in Regione già è stato istituito un ufficio di scopo, vista l’importanza e la complessità del progetto, a garanzia, sia della società sia dell’amministrazione comunale, dell’attenzione che bisogna porre a questo grande progetto». Per questo, aggiunge «nel sito della Regione ci sarà un open-data riguardante lo stadio della Roma, in cui tutti i documenti della Conferenza dei servizi saranno messi a disposizione di tutti coloro che lo vorranno valutare, conoscere e seguire». Centottanta i giorni a disposizione del consiglio comunale per approvare la variante urbanistica

Il primo appuntamento adesso è fissato per il 20 settembre, «giorno in cui la società dovrà presentare le caratteristiche del progetto ai vari interlocutori istituzionali». Per il 3 novembre è convocata la prima seduta della conferenza dei servizi sul progetto.

Pallotta è comunque soddisfatto dell’incontro alla Regione: «È stato un buon meeting – commenta il numero uno della società giallorossa – Siamo convinti che a Roma e al Paese serva uno nuovo impianto come questo. Abbiamo al lavoro incredibili professionalità per rispettare una tabella di marcia molto precisa: abbiamo la speranza di inaugurare il nuovo stadio nel 2019».
Fa.Ro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy