Sos Sangue, in 2mila vanno a donare. Nei laboratori anche De Rossi e Verdone

Sos Sangue, in 2mila vanno a donare. Nei laboratori anche De Rossi e Verdone

L’ex capitano della Roma si è affidato ai social e ha chiesto uno sforzo in più: “Non abbiate paura, è un gesto di grande altruismo che bisogna continuare a fare”

di Redazione, @forzaroma

Quasi duemila unità di sangue donate soltanto tra ieri e venerdì. Contro le 350 di giovedì scorso. E in alcuni ospedali della Capitale c’era anche la fila per farlo, come riporta Il Messaggero.

L’emergenza plasma non è ancora rientrata, ma dopo gli appelli di politici, calciatori (l’ultimo è stato Daniele Rossi) e di attori come Carlo Verdone, si è invertita la tendenza, che – nei giorni del coronavirus – ha visto crollare le donazioni, perché molta gente ha paura ad avvicinarsi agli ospedali e di contrarre il virus.

Proprio l’ex capitano della Roma De Rossi si è affidato ai social e ha chiesto uno sforzo in più: “Non abbiate paura, è un gesto di grande altruismo che bisogna continuare a fare perché c’è grandissima necessità di sangue nel Lazio e non solo“.

Stefania Vaglio, direttrice del centro sangue della regione Lazio, si dice “commossa per le tantissime persone che sono venute in queste ore: da venerdì le donazioni sono quasi triplicate. Li ringrazio tutti. Ma c’è ancora molto da fare“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy