Nainggolan corre verso il San Paolo. Solo domani la rosa torna al completo

Partecipando alla doppia seduta di ieri, il belga ha dato chiari segnali di ripresa dopo il problema muscolare al flessore della coscia destra. Resta fermo ai box Vermaelen per la pubalgia, mentre Ruediger brucia le tappe per tornare titolare

di Redazione, @forzaroma

Ieri Nainggolan ha preso parte alla doppia seduta di ieri dando chiari segnali di ripresa dopo il problema muscolare al flessore della coscia destra. Resta fermo ai box Vermaelen per la pubalgia, mentre Ruediger brucia le tappe per tornare titolare (Mario Rui si è rivisto in campo). Oggi pomeriggio si aggregheranno alla squadra anche Florenzi e De Rossi (non il numero 16 né Totti ma Lobont in mattinata accompagneranno Spalletti a Milano per l’incontro arbitri, dirigenti, calciatori e allenatori di Serie A) e domani torneranno anche Manolas, Dzeko, Szczesny, Strootman e Salah.

Come ricorda Gianluca Lengua su “Il Messaggero“, il tecnico avrà solo tre giorni per preparare con tutti gli effettivi la gara contro il Napoli: «Con l’infortunio di Milik, Sarri perde un buon calciatore, ma non la forza di squadra. Sarà una gara delicata perché può dare molto sotto l’aspetto dell’entusiasmo, soprattutto all’ambiente» ha detto Lucio a Premium Sport. Spalletti ha disegnato anche la sua formazione ideale a livello dirigenziale: «Spalletti allenatore, Baldissoni direttore generale, Sabatini direttore sportivo e Franco Baldini vicepresidente. Con Walter abbiamo perso una sentinella di Trigoria, perché lui viveva per la Roma, ce l’aveva addosso».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy