Le giocate di un fuoriclasse per tenere vivo il campionato

Dopo il grigio primo tempo giallorosso e il diluvio che ha allagato il prato dell’Olimpico, il Capitano ha acceso la luce

di Redazione, @forzaroma

Francesco Totti, ancora lui, come prima, più di prima. Dopo 25 anni dedicati alla causa giallorossa e alla soglia dei quarant’anni, il Capitano è ancora indispensabile. Questa Roma ha tanto bisogno di lui. Non soltanto per le giocate sopraffini e le reti decisive: serve la sua presenza. Basta che si alzi dalla panchina per un breve riscaldamento, e tutto si trasforma. E pensare che fino a pochi mesi fa doveva smettere, o almeno lo pensavano in tanti. Il suo debutto stagionale è stato illuminante, in tutti i sensi. Dopo il grigio primo tempo giallorosso e il diluvio che ha allagato il prato dell’Olimpico, il Capitano ha acceso la luce. Infiammando i cuori dei tifosi e l’animo della squadra, Totti ha cambiato radicalmente la partita, e forse anche il campionato della Roma.

Scoperti tutti i limiti psicologici, dall’incredibile pomeriggio dell’Olimpico può ripartire la stagione giallorossa. Non solo con Totti, ma dalla caparbietà mostrata nella ripresa, dalla qualità dei tanti calciatori e da Dzeko. Anche l’attaccante bosniaco risulta decisivo. Siamo alla terza giornate, ma in cima si va di fretta. La Juventus è impressionante: alla prestanza fisica ha aggiunto tanta qualità. Con Higuain e Dybala le sue potenzialità offensive sono straordinarie. Si può insidiare solo sperando in un suo eventuale calo di concentrazione. Il Napoli ha le qualità per farlo e con le giuste rotazioni può insidiare i campioni d’Italia.

Massimo Caputi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy