Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

Il Messaggero

La Roma rimette a posto i tifosi

Getty Images

Lunedì parte la nuova campagna abbonamenti con la prelazione per chi lo era la scorsa stagione

Redazione

Ci siamo, lunedì si comincia. La Roma riparte e riapre la campagna abbonamenti, scrive Alessandro Angeloni

su Il Messaggero (ha collaborato Gianluca Lengua). L'Olimpico - per ora - lo rivedremo (quasi) pieno di tifosi, a partire dalla gara contro il Napoli, in programma domenica 24 ottobre alle ore 18. Per ora sarà pieno al 75 per cento, sul 100 ancora non ci sono notizie certe, specie sui tempi (si ipotizza intorno alla metà di novembre). Settantacinque significa che all'Olimpico potranno rientrare circa 47-48 mila persone, il problema è ora capire quali saranno i posti non venduti, il famoso 25 per cento restante, per non lasciare scoperti coloro che già avevano prenotato il posto durante l'ultima campagna abbonamenti disponibile, ovvero quella della stagione 2019-2020, interrotta per il Covid. La Roma sta aspettando le ultime indicazioni dai Responsabili del Servizio Prevenzione e Protezione per capire la gestione proprio di quel venticinque per cento restante e per la sicurezza da mantenere all'interno dell'impianto (per sottoscrivere l'abbonamento non serve il Green Pass, che però dovrà essere presentato all'entrata). Il tema caldo è il distanziamento: ovvio che in curva sarà più complicato mantenerlo, mentre nelle tribune si cercherà di lasciare un posto libero ogni quattro. I prezzi saranno in linea con quelli pre-covid, va considerato che quest'anno la Roma all'Olimpico ha già disputato quattro partite, contro Fiorentina, Sassuolo, Udinese ed Empoli, che verranno parzialmente compensate con le due che da qui a Natale si disputeranno in Conference League, con il Bodo/Glimt e Zorya, rispettivamente il 4 e il 25 novembre. Lunedì si parte con la prelazione per i vecchi abbonati, come è sempre avvenuto anche in passato. Prelazione che sarà breve, circa tre giorni, per poi passare alla vendita libera delle tessere: il tifoso potrà andare sul sito, scaricare l'app Il mio posto, recuperare il vecchio codice pnr e procedere alla prenotazione/conferma del vecchio posto. Chi, per vari motivi, non potrà riavere la sua poltroncina, riceverà dalla Roma una proposta alternativa per una nuova collocazione all'interno dello stadio, anche in un altro pari-settore. Non si tratterà di mini abbonamenti, come ha già sperimentato il Toro con le ultime tre gare in casa, ma potranno essere acquistate tutte le partite da qui alla fine della stagione. La composizione del nuovo Olimpico, grosso modo, potrà essere con questi numeri: 5.000 persone per le due curve, 4.000 per i quattro distinti (compreso quello riservato agli ospiti), 12 mila la Monte Mario e 10 mila la Tevere.