Tim Cup, Hellas Verona-Foggia 3-1. Pazzini-Toni prove di convivenza. Si ferma Hallfredsson

I gialloblu, prossimi avversari della Roma, passano agevolmente al quarto turno di Coppa Italia. Il centrocampista islandese fermato da un problema al polpaccio. Buona prestazione del nuovo acquisto Souprayen

di Redazione, @forzaroma

Ieri sera allo stadio Bentegodi, nel match valido per il terzo turno di Tim Cup, l’Hellas Verona ha battuto il Foggia con un netto 3-1. Dopo un avvio difficoltoso (ospiti in vantaggio al 18′ con Miguel Angel), in pochi minuti gli uomini di Mandorlini raddrizzano la partita con Hallfredsson, prendendo poi in mano il pallino del gioco. Il Foggia prova a resistere ma al 61′ è costretto alla capitolazione dal solito Luca Toni. Il gol un quarto d’ora più tardi di Bosko Jankovic mette al sicuro il risultato e garantisce ai gialloblu l’accesso al quarto turno.

Informazione utile per la Roma, avversaria settimana prossima alla prima di campionato, l’Hellas ieri sera è sceso in campo con un 4-3-1-2 ideato per la convivenza di Pazzini e Toni. I due centravanti, entrambi autori di una prestazione positiva, sono stati schierati l’uno accanto all’altro, davanti a Siligardi collocato in posizione di trequartista. Da segnalare anche l’ottima partita di Souprayen, terzino sinistro arrivato quest’estate da Dijon.

Nota dolente per Mandorlini: al minuto 55 l’autore del pareggio Emil Hallfredsson è stato costretto a lasciare il campo da un dolore al polpaccio.  In conferenza stampa l’allenatore dei gialloblu ha dichiarato di non conoscere ancora l’entità del problema, il quale sarà senz’altro meglio identificato nei prossimi giorni.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy