Sky-Mediaset, le trattative continuano: servono 900 milioni per l’intesa

Si dovrà attendere almeno un anno perché un’intesa vera possa essere ratificata: c’è di mezzo la Champions League, che Premium si è assicurata in esclusiva per le prossime tre stagioni e che la pay tv milanese vuole far fruttare

di Redazione, @forzaroma

Sotto traccia, senza clamori, lontano dai riflettori, ma la trattativa continua. Con Sky e Mediaset Premium che continuano a parlarsi, a trattare, a cercare di trovare un accordo, che preveda la partnership tra le due grandi pay tv oppure l’inglobamento della seconda nella prima. Uno scenario che, come evidenzia goal.com, converrebbe a tutti.

Lo scrive l’edizione odierna di ‘Repubblica’, che precisa come il nodo vero riguardi la valutazione di Mediaset: la prima offerta di Sky, 600 milioni di euro, è stata respinta. A Cologno Monzese sperano e vogliono incassare 300 milioni in più per la cessione del 100% delle quote.

“No comment. Al momento non ci sono accordi di sorta che possano portare qualcosa a breve termine”: così, nella giornata di ieri, si è espresso Piersilvio Berlusconi parlando delle trattative tra Sky e Mediaset.

Trattative che, come detto, potrebbero sfociare nell’inglobamento oppure in una partnership. Anche se, sottolinea il quotidiano, si dovrà attendere almeno un anno perché un’intesa vera possa essere ratificata: c’è di mezzo la Champions League, che Premium si è assicurata in esclusiva per le prossime tre stagioni e che la pay tv milanese vuole far fruttare.

Al momento, dunque, la situazione è di attesa, con Sky che attende di capire se la strategia di Mediaset avrà i suoi effetti oppure se il numero degli abbonati non crescerà in maniera sensibile, come accaduto nell’ultima stagione proprio alla pay tv di Murdoch. Ma presto o tardi, l’accordo diventerà realtà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy