Serie A Parma-Fiorentina 2-2

di finconsadmin

Il primo posticipo del lunedì della venticinquesima giornata si gioca al Tardini e vede protagoniste il Parma e la Fiorentina. Dopo l’ottima prestazione in Europa League, i viola vanno a caccia dei tre punti anche in campionato per provare a recuperare terreno sulla zona Champions; gli emiliani, protagonisti fin qui di una grande stagione, devono raccogliere punti se vogliono mantenere il contatto con il Verona.

 

Donadoni se la gioca, schierando i suoi con il tridente Biabiany-Amauri-Cassano; Montella mette in campo tutti gli uomini migliori, disposti con il consueto 3-5-2. Avvio vivace su buoni ritmi con la Fiorentina a condurre le danze ed il Parma a provare a ribattere colpo su colpo. Al 15’ un gran destro di Cuadrado, deviato da un difensore, fa tremare Mirante prima di spegnersi sul fondo, sibilando vicino al palo della sua porta; al 27’ Biabiany prova un destro a giro da centro area ma non trova il bersaglio. L’atteggiamento dei viola è estremamente aggressivo, ma il Parma si difende con ordine e non concede loro molti spazi. Al 39’ Amauri riceve sulla sinistra va sul fondo e appoggia con l’esterno per Cassano che infila in porta il pallone dell’1-0. Il gol infiamma la partita, il Parma, esaltato dal vantaggio, va a pressare alto gli avversari concedendo alla Fiorentina gli spazi giusti per scatenare i suoi attaccanti: al 41’, una fulminea ripartenza libera Matri sulla sinistra; l’attaccante mette in mezzo un cross forte e teso, che taglia tutta l’area di rigore e giunge sul lato opposto dove Cuadrado in scivolata lo indirizza alle spalle di Mirante pareggiando il conto.

 

In apertura di ripresa la partita subisce una svolta improvvisa: al 50’ Gervasoni sanziona con il rigore un intervento di Tomovic su Biabiany; dal dischetto si presenta Amauri che spiazza Neto e riporta i suoi avanti. Poi, al 53’, Diakitè, già ammonito, perde la testa, commette un brutto fallo su Cassano e viene espulso, lasciando in 10 i suoi. In vantaggio e con l’uomo in più il Parma prova a chiuderla subito, sfruttando il momento di confusione degli avversari: al 65’ Cassani si accentra e calcia dal limite, trovando pronto Neto, che poi, sulla respinta, supera se stesso opponendosi anche al tap-in a colpo sicuro di Amauri. Nonostante l’inferiorità numerica, la Fiorentina non molla e la partita resta vibrante ed aperta fino ai minuti finali quando i viola trovano il gol all’84’ con una meravigliosa punizione di Mati Fernandez che si insacca all’incrocio dei pali. Il Parma non ci sta e si ributta all’attacco per piegare il risultato a proprio favore: all’88’ con un colpo di testa di Palladino che termina largo di poco. Nel concitato finale, c’è tempo per altri due cartellini rossi per Munari e Borja Valero, a seguito di una scaramuccia scoppiata tra i due, prima che Gervasoni con il triplice fischio sancisca la fine della partita sul risultato di 2-2.

 

TABELLINO

 

Parma-Fiorentina 2-2

 

Parma: (3-5-2) Mirante; Cassani, Paletta, Lucarelli; Biabiany, Gargano, Marchionni(80’Munari), Parolo, Molinaro; Amauri(86’Palladino), Cassano(81’ Schelotto).
A disposizione: Pavarini, Coric, Gobbi, Felipe, Obi, Mauri, Rossini, Nyantakyi.
Allenatore: Donadoni.

 

Fiorentina: (3-5-2) Neto; Gonzalo Rodriguez, Savic, Diakité; Tomovic, Aquilani(78’Mati Fernandez), Pizarro, Borja Valero, Cuadrado;Matri(67’Ilicic), Joaquin(58’Gomez).
A disposizione: Rosati, Roncaglia, Compper, Ambrosini. Pasqual, Wolski, Matos, Vargas, Anderson.
Allenatore: Montella.

 

Arbitro:Gervasoni

 

Reti: 39’Cassano, 41’Cuadrado, 50’Amauri (rig.), 84’ Mati Fernandez,
NOTE Ammoniti:
Diakitè, Molinaro,Tomovic, Pizarro,Gargano, Paletta,Savic,
Espulsi:
53Diakitè, 93’ Munari, 93’Borja Valero,

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy