Serie A, Bologna-Juventus 0-2

di finconsadmin

Anticipo al venerdì sera per la Juventus nella quindicesima giornata della serie A 2013/2014, in vista della decisiva trasferta europea di Istanbul. I bianconeri sono attesi al Dallara da un Bologna reduce da due pareggi consecutivi ottenuti con due ottime prestazioni contro Inter e Parma.

 

Privo di Pirlo, Conte chiede ai suoi di non lasciarsi distrarre dall’imminente impegno di Champions e di portare a casa i tre punti, ma proprio in vista di martedì ricorre al turnover per non affaticare alcuni uomini chiave. In questa ottica rimane fuori dall’undici iniziale la coppia d’attacco Tevez-Llorente, che lasciano spazio a Vucinic e Quagliarella, mentre in difesa Ogbonna prende il posto di Bonucci. Consueto 3-4-2-1 per Pioli che conferma Bianchi come prima punta con alle sue spalle la qualità e le giocate di Diamanti e gli inserimenti di Konè; in difesa Mantovani prende il posto dello squalificato Sorensen. Avvio aggressivo degli uomini di Conte che al 12’, al termine di una azione insistita, passano in vantaggio con Vidal. Il cileno si inserisce coi tempi giusti in area e, tutto solo, controlla il pallone e lo deposita alle spalle di Curci con un tocco morbido. Dopo il vantaggio i bianconeri continuano a giocare in scioltezza, mentre il Bologna prova ad affacciarsi timidamente in avanti. I rossoblù riescono a rendersi pericolosi due volte con Diamanti, che impegna Buffon con i suoi violenti tiri, prima su calcio piazzato e poi, al 34’, da fuori area su appoggio di Bianchi. A poco a poco i rossoblù prendono coraggio e, sul finale del primo tempo, le loro azioni d’attacco si fanno più frequenti, sebbene non ne nasca nulla che impegni significativamente il portiere avversario.

 

La ripresa si apre nello stesso modo, con la Juve a controllare lucidamente la situazione e il Bologna a cercare di affacciarsi nella metà campo avversaria con grande fatica. Poi intorno al quarto d’ora, i bianconeri alzano il ritmo e Llorente si rende pericoloso con una grande azione all’interno dell’area di rigore: splendida difesa di palla con l’uomo addosso dello spagnolo che poi conclude di potenza trovando una pronta respinta di Curci. Al 71’ la partita si infiamma: prima Tevez libera Llorente in campo aperto solo davanti al portiere rossoblù bravissimo a fermare il centravanti in uscita bassa, poi sul ribaltamento di fronte Cristaldo va in percussione, entra in area e calcia ad un soffio dal palo alla destra di Buffon. Poco dopo, Juve pericolosa con Marchisio che tira benissimo trovando ancora una volta le mani di Curci a sbarrare la strada. Il Bologna prova con coraggio a cercare il pareggio e rimane a galla grazie alla strepitosa serata dell’estremo difensore che, all’84’ salva nuovamente i suoi parando una conclusione ravvicinata di Llorente. Al 89’, però i rossoblù devono arrendersi quando Chiellini gira in porta di testa su un calcio d’angolo e chiude la partita. Ancora una vittoria per la Juventus che raccoglie i tre punti in trasferta contro un buon Bologna che si arreso solo nel finale.

 

TABELLINO

 

Bologna-Juventus 0-2

 

BOLOGNA (3-4-2-1): Curci; Antonsson, Natali, Mantovani; Garics(64’Cristaldo), Perez(46’Laxalt), Khrin, Morleo; Kone, Diamanti; Bianchi(88’ Alibec).
A disposizione: Agliardi, Stojanovic, Radakovic, Crespo, Cech, Pazienza, Della Rocca, Christodoulopoulos, Acquafresca.
Allenatore: Pioli.

 

JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Barzagli, Ogbonna, Chiellini; Isla, Vidal, Pogba, Marchisio, Peluso(65’Asamoah); Vucinic(37’Llorente), Quagliarella(69’Tevez).
A disposizione: Storari, Vannucchi, Motta, Bonucci, Lichtsteiner, Caceres, De Ceglie, Padoin.
Allenatore: Conte.

 

Arbitro: Mazzoleni

 

Reti: 12’ Vidal, 89’Chiellini

 

NOTE Ammoniti: Peluso, Mantovani, Chiellini,Isla, Marchisio

 

P.Pennisi

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy