Milan, Montolivo: “Totti? Grande giocatore, purtroppo rientrerà contro di noi. Faremo di tutto per vincere”

di finconsadmin

Riccardo Montolivo, all’indomani della gara interna contro l’Ajax che lui ha dovuto abbandonare anticipatamente perchè espulso, ha parlato ai microfoni di Milan Channel sul passaggio agli ottavi di Champions League e sulla prossima sfida di campionato contro la Roma a San Siro.

Ecco le parole del centrocampista rossonero, raccolte da Milannews.it:

 

 

“È stata una partita molto dura condizionata dalla mia espulsione, ma la squadra ha messo in campo grande cuore e abbiamo portato a casa una qualificazione per noi vitale. Abbiamo tirato fuori quel qualcosa in più che serviva in una partita così delicata, è stata una partita di grande sofferenza ma credo siano venuti fuori tutti i valori di questa squadra. In Champions e Serie A abbiamo due marce diverse, dobbiamo cercare di cambiare quella in campionato. Lunedì arriverà la Roma, loro stanno facendo un grande campionato e noi ora dobbiamo cambiare il nostro. È la partita giusta, speriamo di dare la svolta della stagione. Totti? E’ un grande giocatore, purtroppo rientrerà proprio contro di noi, per loro è fondamentale, ma noi faremo di tutto per vincere. L’espulsione? Sicuramente è stato un contrasto al limite, ma mi sembra chiara la mia involontarietà, volevo intervenire sulla palla. Lui mi ha anticipato e io non sono riuscito a fermarmi. È stato un contrasto di gioco, mi è dispiaciuto lasciare la mia squadra in 10, ma i miei compagni sono stati straordinari. Ero negli spogliatoi a vedere la partita e sono stati 70 minuti infiniti, avrei voluto dare una mano ai miei compagni. La visita di Berlusconi? Il Presidente è unico, il suo carisma e la sua carica sono contagiose, ci ha dato certamente qualcosa in più speriamo venga qui più spesso. Il suo modo di essere ti trasmette serenità e ti fa capire cos’è il Milan. Il DNA europeo? Il passaggio del turno è meritato, il girone era difficile. Gli ottavi di finale però sono lontani, ora dobbiamo pensare solo al campionato. Essere l’unica squadra italiana è motivo di orgoglio, speriamo di andare avanti il più possibile. Sorteggio? Sono tutte squadre di prima fascia, difficile sceglierne una. Abbiamo dimostrato di poter giocare anche contro i più forti, saranno partite difficili ma noi proveremo a dire la nostra. Vediamo quante giornate mi daranno, speriamo una. Balotelli? E’ stato molto generoso, anche con l’Italia contro la Danimarca aveva fatto una partita di questo tipo. Ieri ha aiutato la squadra a respirare e quando ci mette tutto quello che ha diventa immarcabile. Vogliamo cambiare il nostro cammino in campionato, lunedì sarà una gara difficile, perché hanno grande qualità e un gioco che sta facendo la differenza in questo campionato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy