Juventus, Chirico: “Quanto mi secca essere uscito contro la Roma…”

di finconsadmin

“Non potete immaginare quanto mi secchi essere uscito dalla Coppa Italia, per giunta con la Roma, all’Olimpico (dove ci porta sempre male giocare sta Coppa). Però è altrettanto vero che usciamo grazie soprattutto ad una prestazione decisamente al di sotto delle nostre possibilità e caratteristiche. Capisco che la partita secca, per giunta giocata a casa del “nemico”, ti induca ad essere più guardingo, quando però non riesci a costruire una sola azione decente e a tirare almeno una volta in porta, significa che qualcosa non ha funzionato.
A cominciare dall’attacco, assolutamente impalpabile.
Dov’erano Giovinco e Quagliarella? Hanno giocato? Pessimi lo siamo stati però pure in fase d’impostazione, con Pirlo che ha sbagliato praticamente tutto quello che c’era da sbagliare, Marchisio non lo si è visto e Vidal non era in serata. Sulle fasce Isla e Peluso hanno spinto poco e male. Un po’ meglio in fase difensiva, dove in effetti abbiamo concesso pochissimo:
2 tiri, 1 gol. Quant’è bastato per farci eliminare.

 

Vero che in questa competizione, tradizionalmente, hanno sempre giocato le seconde linee, in modo da non perdere per strada mentalmente nessuno, ma è altrettanto vero che questa scelta non paga. Anzi, ci fa pagare dazio. Finora, che fossero Quarti semifinale o finale, coi “riservisti” abbiamo sempre perso. Forse Conte pensava di disporre pure di una Juve 2 di assoluta affidabilità, ma purtroppo non è così. Basta cambiare gli esterni e gli attaccanti (4 uomini) per vedere in campo un’altra Juve.
Sconfitta ed eliminazione, quindi, ce le siamo andate un po’ a cercare. So che Conte non è d’accordo con me, ma non importa. La Juve di stasera è stata decisamente insufficiente, pure nei suoi uomini migliori.

Ciò detto, la gara è stata diretta molto male e – come spesso capita all’Olimpico – l’ambiente lo ha parecchio condizionato. La Roma l’ha messa subito sul piano fisico e nervoso, commettendo falli a ripetizione (appena prendevamo palla, ci tiravano giù) ma i gialli sono stati solo 3 (pochi) e qualcuno avrebbe pure tramutarsi in rosso. Tagliavento non se l’è sentita.

 

Gol della Roma regolare (non c’è fuorigioco) ma altrettanto lo era il nostro: la palla poi insaccata da Peluso non è affatto uscita del tutto sul cross di Isla. L’assistente l’ha battezzato invece come un traversone a rientrare, ma non è così,basta vedere il replay.

Quella rete avrebbe potuto portarci magari ai supplementari, ma appena mi sono permesso di dirlo in diretta tv i “professionisti del piagnisteo” mi hanno accerchiato , intimandomi di non permettermi nemmeno per scherzo di attaccarmi ad un episodio. Le solite facce di tolla, quelli che a distanza di mesi mi tirano ancora fuori il fuorigioco di Tevez nel derby o il gol di Paloschi, se non addirittura Turone o lo sconto Ronaldo-Iuliano.

Chiosando: noi abbiamo giocato male e meritato di perdere, però stavolta l’aiutino l’ha ricevuto qualcun’altro. E l’Italia romanista & antijuventina festeggia.”

 

(Tuttomercatoweb.com)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy